Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca / Roma

G8 Maddalena: sequestrati beni per 32 milioni ad Anemone

Il costruttore è figura chiave nell'ambito delle inchieste sugli appalti per il Grande evento. Sigilli alle palazzine G ed H del Salaria Sport Village

Sequestro da 32 milioni di euro ai danni di Diego Anemone, della moglie Vanessa Pascucci e dello zio Luciano. Gli investigatori del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza hanno posto sotto sequestro beni e proprietà in esecuzione di un provvedimento "per equivalente" firmato dal gip del tribunale di Roma, Nicola Di Grazia su richiesta dei pubblici ministeri Roberto Felici, Ilaria Calò e Sabina Calabretta, coordinati dal procuratore aggiunto Alberto Caperna.??

Gli accertamenti degli inquirenti della Capitale sono di uno sviluppo dell'inchiesta sugli appalti del G8 alla Maddalena. Sulla base delle carte trasmesse dai magistrati Firenze e Perugia e dalle successive verifiche delle Fiamme gialle a piazzale Clodio si ritiene di aver ricostruito i flussi di denaro che sarebbero frutto dei reati di appropriazione indebita e riciclaggio.?

Sigilli al Salaria Sport Village - ?Tra l'altro i militari della Gdf hanno posto i sigilli anche alle palazzine G ed H, con piscine annesse, della 'Società Sportiva Romana' che sorgono all'interno dell'area del Salaria Sport Village. Questi manufatti erano già finiti sotto sequestro nell'ambito del procedimento sui mondiali di nuoto a Roma. I difensori degli indagati hanno annunciato che faranno ricorso al tribunale del riesame per chiedere il dissequestro ritenendo "esorbitante la valutazione del patrimonio fatta dagli inquirenti", ha spiegato l'avvocato Cesare Placanica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G8 Maddalena: sequestrati beni per 32 milioni ad Anemone

Today è in caricamento