rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
SALUTE

Salmonella nella rucola italiana: ritirata dal mercato Ue

In soli sette giorni quarantadue casi di prodotti ritirati dal mercato segnalati dal Sistema rapido di allerta per alimenti. In Italia preoccupano la rucola e un eccessi di mercurio nel pesce spada

ROMA - Settimana movimentata per gli operatori del "Sistema rapido di allerta europeo per alimenti" che, in soli sette giorni, hanno segnalato quarantadue casi di prodotti ritirati dal mercato europeo. Nella lista, purtroppo, non manca l'Italia con ben undici segnalazioni che sono arrivate sulle scrivanie del ministero della Salute.  

Cibi e vini horror: sequestri per 280 tonnellate 

 

A preoccupare è un quantitativo troppo elevato di Escherichia coli in vongole veraci vive italiane, Tapes semidecussatus, distribite nell'Est Europa e un eccesso di mercurio in pesce spada fresco dalla Spagna. 

Epatite A dovuta ai frutti di bosco congelati: è allarme

Un altro allarme è scattato per la presenza di Salmonella in spinacini e rucola confezionate in Svezia, ma con materie prime proveniente dall'Italia. 

E ancora: migrazione di cromo, nichel e manganese da set di coltelli in acciaio inossidabile cinesi; presenza di pesticidi in taro, un tubero della pianta Colocasia esculenta, dal Costa Rica e istamina in carpaccio di tonno pinna gialla dalla Spagna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salmonella nella rucola italiana: ritirata dal mercato Ue

Today è in caricamento