Lunedì, 8 Marzo 2021

Salvatore Mannino ritrovato: dopo la scomparsa ha perso la memoria e parla solo inglese

Si infittisce il mistero dell'imprenditore del pisano scomparso un mese fa da casa e ritrovato privo di conoscenza in una chiesa di Edimburgo: non riconosce i familiari e non ricorda più l'italiano

Salvatore Mannino è stato ritrovato. Ma cosa lo abbia spinto a lasciare Lajatico, come sia arrivato in Scozia e cosa sia successo finché qualcuno non lo ha visto privo di conoscenza e senza documenti nella cattedrale di Sant'Egidio ad Edimburgo è ancora un mistero.

L'imprenditore 52enne si trova dal 20 settembre in un ospedale scozzese ma non ricorda niente, né il proprio nome né la propria lingua e si esprime soltanto in un inglese infantile retaggio degli anni di scuola. Sul caso sta indagando la polizia scozzese, che però al momento non è riuscita a spiegare cosa sia accaduto a Mannino una volta arrivato ad Edimburgo. "La moglie e il figlio più grande sono stati con lui per un'ora in ospedale ma non li ha riconosciuti, è come se per lui fossero dei perfetti estranei", ha detto il legale della famiglia, l'avvocato Ivo Gronchi. 

Il giallo della scomparsa di Salvatore Mannino

La mattina del 19 settembre, Mannino ha accompagnato i figli a scuola a Lajatico e poi è scomparso. In casa aveva lasciato la borsa dell'ufficio, con dentro 10.300 euro in banconote di grosso taglio, un pc portatile, il portafoglio con i documenti ma non la carta di identità. Mannino ha lasciato anche un foglio bianco con sopra un messaggio criptato, decifrato poi facilmente dal figlio Filippo, studente di Ingegneria aerospaziale alla Sant'Anna di Pisa. "Perdonami, scusa", questo il testo del messaggio. Prima di far perdere le proprie tracce, Mannino aveva anche cancellato la cronologia delle navigazioni internet e quella delle ultime chiamate sul suo smartphone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvatore Mannino ritrovato: dopo la scomparsa ha perso la memoria e parla solo inglese

Today è in caricamento