Venerdì, 18 Giugno 2021
Le ultime immagini / Reggio Emilia

Saman, l'ultimo video prima di sparire: usciva di casa con gli indagati

In un nuovo filmato in possesso della Procura, le telecamere hanno ripreso la 18enne in compagnia di alcuni familiari, adesso indagati per omicidio e occultamento di cadavere

Saman Abbas

Saman Abbas che esce di casa con alcuni degli indagati, senza fare più ritorno. Quelle contenute in un nuovo filmato, già negli atti della Procura, potrebbero essere le ultime immagini della 18enne pakistana, scomparsa da oltre un mese da Novellara, in provincia di Reggio Emilia. Proprio sulla base di questo video,gli inquirenti hanno deciso di avviare le indagini per omicidio e occultamento di cadavere a carico di cinque persone: il padre, la madre, lo zio e i due cugini. 

In un altro filmato, risalente al 29 aprile, la ragazza non viene ripresa dalle telecamere: nel video vengono inquadrati soltanto tre uomini, lo zio e i due cugini, con in mano due pale, un secchio contenente un sacchetto azzurro e un piede di porco, mentre si allontanano verso la campagna per poi tornare due ore dopo.

Saman Abbas, scomparsa da un mese: le indagini

Nella giornata di sabato il padre della ragazza scomparsa aveva raccontato di aver avuto un contatto con la figlia: "Il 10 giugno sono a Malpensa. Torno e spiego tutto ai carabinieri. Mia figlia è viva, è in Belgio, l'ho sentita su Instagram, ma non so se torna in Italia''. Nello stesso giorno, uno dei due cugini della 18enne è stato fermato in Francia, con la collaborazione del Servizio di Cooperazione Internazionale della Direzione Centrale della Polizia Criminale del ministero dell'Interno. Dopo la scomparsa della giovane pachistana le ricerche degli indagati sono state estese anche sul territorio dell'Ue con l'inserimento di una richiesta di controllo di polizia secondo gli accordi di Schengen.

saman habbas scomparsa-2

Dalle indagini è emerso che uno dei ricercati si trovava in Francia e lo scorso 21 maggio è stato individuato e bloccato dalla Polizia francese. L'uomo, Ikram Ijaz, a bordo di un Flexibus, partito da Parigi e diretto a Barcellona, cercava, presumibilmente, di raggiungere alcuni parenti in Spagna. Ad insospettire i carabinieri era stato l'inaspettato rientro in patria dei genitori della ragazza, così, quando lo scorso 5 maggio si sono presentati alla loro abitazione e non hanno trovato neanche la 18enne, hanno subito pensato al sequestro di persona. Dai controlli delle liste d'imbarco per il Pakistan all'aeroporto di Malpensa sono risultati solo i nomi di madre e padre, ma non quello di Saman. La giovane viveva in una struttura protetta in provincia di Bologna dopo aver denunciato i genitori, ma lo scorso 11 aprile aveva deciso di far ritorno a Novellara. Una possibile svolta, secondo quanto riporta il Resto del Carlino, potrebbe arrivare da un nuovo super testimone: un giovane che non sarebbe ancora stato sentito dagli inquirenti.

Saman Abbas, ricerche con i cani molecolari

Intanto vanno avanti senza sosta le ricerche di Saman Abbas. Le forze dell'ordine stanno impiegandoa anche i cani molecolari, che effettueranno una ricognizione in tutte le serre e nella campagne della zona di Novellara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saman, l'ultimo video prima di sparire: usciva di casa con gli indagati

Today è in caricamento