Domenica, 16 Maggio 2021
Sant'Andrea delle Fratte / Perugia

Ventiduenne trovato morto in un fosso, l'appello della madre: "Aiutatemi a capire cosa è successo"

Una Panda Rossa, con gli sportelli aperti, abbandonata in una stradina di campagna. Una bellissima zona di verde di giorno, misteriosa e degradata quando viene la sera.

"Ho visto le gambe di quel poveretto, le gambe... era giovane": è ancora turbato l'uomo che questa mattina, mentre faceva una passeggiata, ha scoperto il corpo senza vita di un giovane, completamente nudo, riverso in un fosso che costeggia una strada sterrata in località Sant'Andrea delle Fratte a Perugia.

L'uomo si era fermato, in un primo tempo, perchè attirato dalla presenza di una Panda Rossa, con gli sportelli aperti, lasciata a metà della stradina. "Ho pensato che fosse un'auto rubata e così mi sono abbassato per vedere bene la targa per poi riferirla alle forze dell'ordine": ma poi ha visto quello che non avrebbe mai voluto vedere, il corpo senza vita di un giovane. Immediata la chiamata alla Questura.

Sul posto arrivano oltre che gli agenti della Mobile, anche la Scientifica che ha analizzato sia il mezzo che tutta l'area a caccia di tracce. In poco tempo il cadavere viene identificato: si tratta di Samuele de Paoli, 22 anni di Bastia Umbria, elettricista ed ex calciatore della squadra del suo paese.

La disperazione della madre: "Aiutatemi a capire". In lutto anche il Bastia Calcio

samuele de paoli-2-2

Più passa il tempo e più la morte di Samuele diventa un mistero: il medico legale in una prima ispezione cadaverica ha individuato abrasioni e contusioni sul corpo che possono indicare un'aggressione e relativa difesa ma difficilmente hanno provocato il decesso. Sul corpo non ci sono ferite da lama, da proiettile o buchi sospetti. Il forte irrigidimento del cadavere dimostrerebbe che la morte è arrivata molte ore prima. Sono le 11 quando viene analizzato e tutti i segnali indicano una fine avvenuta dalle 10 alle 13 ore prima.

La Polizia ammette che si stanno seguendo ancora tutte le piste, omicidio compreso. Questa stradina, questo campo, sono famosi di notte anche per essere una sorta di parcheggio dove consumare rapporti sessuali a pagament, ma qui si consuma, con il favore della notte, anche stupefacenti. C'è un casolare diroccato in zona dove avvengono traffici vari.

Una bellissima zona di verde di giorno, misteriosa e degradata quando viene la sera. Ma tutto questo c'entra con la morte di Samuele? I nodi da sciogliere sono molti per gli inquirenti. Intanto il magistrato di turno ha disposto l'autopsia per sabato mattina, compreso anche l'esame tossicologico. La Polizia sta acquisendo le immagini di alcuni impianti di video-sorveglianza lungo il tragitto che porta alla stradina sterrata di Sant'Andrea delle Fratte. Serviranno anche per capire l'orario dell'arrivo lungo il fosso. E magari cercare di verificare se Samuele era solo o con qualcuno.

La madre della vittima ha chiesto aiuto sulla sua pagina Facebook, una sorta di appello a parlare chi sa qualcosa di questa brutta storia: "Sì, quel ragazzo nudo trovato è il mio Samuele. Aiutatemi a capire cosa può essere successo".

Sant'Andrea delle Fratte, è mistero sulla morte del giovane Samuele

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventiduenne trovato morto in un fosso, l'appello della madre: "Aiutatemi a capire cosa è successo"

Today è in caricamento