Sabato, 27 Febbraio 2021

La turista che tira un pugno all'agente che la multa perché senza mascherina

Sanzionato anche l'uomo che era con lei. Oltre ai 400 euro da pagare, è in arrivo una denuncia per rifiuto di declinazione delle generalità a pubblico ufficiale e per lesioni. I fatti a Santa Margherita Ligure. Le mascherine sono fondamentali in questa fase

Non solo 400 euro di multa, per loro scatta anche la denuncia. Inevitabile, se i fatti sono andati proprio così: un agente della Polizia Locale di Santa Margherita Ligure, in provincia di Genova, è stato aggredito da una turista lombarda, dopo che per due volte è stato intimato, a lei e all'uomo che era con lei, di indossare la mascherina. E' successo sabato, ma solo oggi ne viene data notizia.

Il vigile aggredito a Santa Margherita Ligure

Due agenti della Polizia Locale hanno fermato per ben due volte una coppia di turisti residenti in Lombardia che passeggiavano senza mascherina. La prima volta, gli agenti, hanno invitato i due a dotarsi di mascherina. Riscontrando che anche al secondo controllo i turisti mostravano di non volersela mettere gli agenti hanno fatto loro la multa da 400 euro ciascuno. A quel punto la situazione è precipitata, la donna ha reagito colpendo al volto uno dei due agenti ferendolo a un occhio. Per i due trasgressori è in arrivo una denuncia per rifiuto di declinazione delle generalità a pubblico ufficiale e per lesioni.

«Esprimo solidarietà all’agente ferito e gli auguro una pronta guarigione - ha detto il sindaco Paolo Donadoni - la Polizia Locale, in coordinamento con le forze dell’ordine, in questi mesi di emergenza sanitaria ha svolto un compito complesso sia per l’impegno richiesto sia per le modalità di intervento, lavoro che viene apprezzato anche dai cittadini e che verrà intensificato in questi mesi. Ringrazio il comandante Luigi Penna, il vicecomandante Laura Adami e tutti gli agenti della nostra Polizia Locale per il lavoro svolto».

«Il personale della Polizia Locale di Santa Margherita Ligure, prosegue le attività di controllo del rispetto delle normative di contenimento dell'epidemia da Covid - ha aggiunto il comandante Penna - Si ricorda che l'ordinanza Sindacale che obbliga l'utilizzo delle mascherine in centro storico nei luoghi aperti al pubblico, stazioni, luoghi di attesa di trasporto pubblico, o luoghi pubblici (scuole comprese), è valida fino al 31 gennaio 2021 data di proroga dell’emergenza. Solo nel mese di settembre sono stati controllati 195 attività commerciali e 851 le persone controllate».

Le mascherine aiutano a frenare il contagio

Le mascherine sono fondamentali in questa fase, oggi l'ha spiegato per l'ennesima volta anche Francesco Le Foche, immunologo clinico all'università La Sapienza: "Stanno svolgendo un ruolo fondamentale. Bloccano il virus o nella peggiore delle ipotesi ne riducono la trasmissione e questo fa sì che chi si infetta non riporta gravi danni".  La mascherina va portata "sempre, tranne che in casa e nella propria macchina se si è soli. Se si usa il car sharing meglio indossarla. Lavare e disinfettare le mani più spesso possibile" secondo la virologa Ilaria Capua, Direttrice del Centro di Eccellenza One Health dell'Università della Florida.

Non serve la mascherina per fare attività sportiva, come correre o andare in bicicletta, mentre è necessario utilizzarla per attività motorie, come la camminata all'aperto: quando si esce di casa, bisogna di fatto portarla con sé praticamente sempre. Non sembra una missione impossibile, e l'impegno di tutti aiuterà a frenare l'aumento dei contagi.

La multa da 400 euro perché camminava in gonna e senza mascherina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La turista che tira un pugno all'agente che la multa perché senza mascherina

Today è in caricamento