Lunedì, 20 Settembre 2021
Immigrazione

E' assalto alla Sicilia, più di mille migranti: "I turisti hanno paura"

Ondata di sbarchi impressionante nelle ultime ore. Tra Palermo, Lampedusa e Pozzallo in arrivo più di mille migranti. Il sindaco di Pozzallo: "I turisti disdicono le prenotazioni"

ROMA - Quattrocentoventi ieri sera. Centodue a mezzogiorno di oggi. E più di cento alle quattro di oggi pomeriggio. Ormai è difficile tenere anche solo il conto di quello che è diventato a tutti gli effetti un assalto alle coste italiane. La situazione più critica a Pozzallo, nel ragusano, dove in poche ore sono sbarcati tre barconi. Con le "carrette del mare" che arriveranno domattina nei porti di Palermo - a bordo più di cinquecento - e Lampedusa - un mercantile con oltre centocinquanta persone - superano abbondantemente quota mille i migranti arrivati in Sicilia in sole ventiquattro ore. 

La nuova ondata di sbarchi ha messo nel mirino soprattutto Pozzallo, già provata dall'arrivo di più di quattrocento migranti nella tarda sera di sabato. Oggi sono arrivati altre duecento "disperati", in fuga dall'Africa. Con loro a bordo ci sarebbero anche tre morti, secondo quanto si apprende dal capo di gabinetto del comune di Pozzallo, Virginia Giugno. Già in preallarme la Protezione Civile e gli uffici comunali per affrontare questa nuova emergenza. 

Perché, numeri alla mano, è di emergenza che si tratta. E il sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna, non fa nulla per nasconderlo, sottolineando anche le conseguenze per una città che nei mesi estivi vive di turismo. "Se i numeri continuano ad essere questi la situazione rischia di diventare ingestibile: già abbiamo le prime disdette di turisti e se continua così saremo veramente nei guai".

"Tutti gli immigrati che arrivano - ha spiegato il sindaco - vengono quasi subito trasferiti: gli oltre quattrocento sbarcati la notte scorsa sono già stati portati via. Attualmente abbiamo trecentoventi persone nel nostro Centro di prima accoglienza e altre centottanta sono nella struttura di Comiso". Il problema, ha sottolineato Ammatuna, sono i continui arrivi, con "cifre che generano paura". "La gente che non sa bene cosa accade veramente - ha osservato il sindaco di Pozzallo - ha timore di venire in una splendida località di mare perché la crede 'invasa' da migranti. Non è così, ma le disdette arrivano lo stesso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' assalto alla Sicilia, più di mille migranti: "I turisti hanno paura"

Today è in caricamento