Domenica, 1 Agosto 2021
Indagini

De Gennaro e Scajola indagati per la revoca della scorta a Marco Biagi

L'accusa è di omicidio colposo: quando il giuslavorista fu ucciso i due erano ministro dell’Interno e capo della Polizia

Claudio Scajola e Gianni De Gennaro sono indagati nell'inchiesta bis sulla revoca della scorta a Marco Biagi, il giuslavorista ucciso a Bologna dalle nuove Nuove Brigate Rosse il 19 marzo 2002. Il reato contestato a Scajola e De Gennaro - all’epoca ministro dell’Interno e capo della Polizia - è di omicidio colposo. Marco Biagi fu ucciso da un commando di brigatisti davanti alla sua casa di Bologna: nonostante le pesanti minacce ricevute la scorta gli fu tolta nel 2001 e mai più riaffidata. 

La prima inchiesta sul delitto Biagi fu archiviata. La nuova fu riaperta dopo la trasmissione a Bologna di nuovi documenti, in particolare appunti dell'ex segretario del ministro, Luciano Zocchi. Oltre alla vedova di Marco Biagi e ai due figli del giuslavorista ucciso, la Procura di Bologna individua come persone offese nell'inchiesta anche la Presidenza del Consiglio dei ministri e lo stesso ministero dell'Interno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Gennaro e Scajola indagati per la revoca della scorta a Marco Biagi

Today è in caricamento