rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Sanità

Vietato partorire: oggi mille bambini nati in meno

Sciopero dei ginecologi in corso: sospesi tutti i parti cesarei. Fesmed: adesioni oltre il 90%, "politici e cittadini sentano il nostro grido di protesta".

Mille nati in meno: il 12 febbraio 2013 passerà alla storia probabilmente come il giorno in cui, in Italia, sono venuti alla luce meno bambini. Il motivo è  tutto nello sciopero dei ginecologi che hanno deciso di fermare, per un giorno, tutti i parti cesarei programmati per portare all'attenzione del paese i problemi della categoria "anche rispetto alla sicurezza dei punti nascista sul territorio".

Da qui la stima: oggi nasceranno circa 1.100 bambini in meno. "Hanno aderito allo sciopero dei medici dipendenti del Ssn che operano nei punti nascita, nei consultori familiari e negli ambulatori ostetrici del territorio, un numero elevatissimo di colleghi che ha superato il 90% se si escludono i colleghi precettati per garantire le urgenze e le prestazioni indifferibili", ha reso noto la Federazione Sindacale Medici Dirigenti (Fesmed).

"Allo sciopero hanno preso parte con la formula dello sciopero di solidarietà anche un elevato numero di ostetriche e di medici appartenenti ad altre specialità, i quali hanno voluto protestare insieme a noi per la messa in sicurezza dei punti nascita in tutto il territorio nazionale; per il problema del contenzioso medico legale in campo sanitario. Stiamo gridando forte la nostra protesta affinchè la sentano i politici e i cittadini tutti", ha concluso la Fesmed.

Tra le rischieste, la messa in sicurezza dei punti nascita, un freno al contenzioso medico-legale con una legge che riveda il concetto di colpa medica e consideri gli eventi avversi e la responsabilità oggettiva delle strutture sanitarie e un allentamento dei prezzi delle assicurazioni per il rischio professionale, che hanno ormai costi proibitivi, arrivando anche e polizze da 20-30 mila euro l'anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vietato partorire: oggi mille bambini nati in meno

Today è in caricamento