rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
LAVORO / Taranto

Ilva, Taranto scende in piazza

In attesa della decisione del Tribunale del Riesame di Taranto sul dissequestro dell'Ilva, oggi sciopero di otto ore e manifestazione sindacale con il corteo dei lavoratori

TARANTO - All'Ilva di Taranto è il giorno della protesta. I lavoratori della fabbrica sequestrata su provvedimento del gip Patrizia Todisco, scenderanno in piazza per difendere il diritto al lavoro e quello alla salute. Allo sciopero di otto ore si affiancherà una manifestazione sindacale.

Saranno i leader nazionali di Cgil, Cisl e Uil Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti a concludere con un comizio dal palco allestito nel centro della città, in piazza della Vittoria, il corteo, che si terrà in coincidenza con lo sciopero. Alla manifestazione parteciperanno anche i segretari nazionali di Fiom, Fim e Uilm Maurizio Landini, Franco Bentivogli e Rocco Palombella e lavoratori dello stabilimento di Genova e Piombino. Sarà presente anche l'Ugl.

Sono due i cortei che, a partire dalle 9, raggiungeranno il centro cittadino. Uno partirà dal ponte di pietra, nella Città vecchia, raccogliendo i lavoratori provenienti dal siderurgico; l'altro si avvierà da via Di Palma, nei pressi dell'Arsenale della Marina, raccogliendo i lavoratori dell'indotto.

I sindacati, presentando il corteo, hanno sottolineato che "non è una manifestazione contro la magistratura, ma un invito alla città a sostenere la lotta dei lavoratori". Anche i commercianti solidarizzeranno con gli operai. Al passaggio dei cortei Confcommercio farà abbassare le saracinesche dei propri negozi.

DOMANI IL RIESAME - E sempre oggi, alla vigilia della decisione del Tribunale del Riesame di Taranto sul dissequestro dell'Ilva, attesa per domani, il ministro dell'Ambiente Corrado Clini sarà a Bari per un vertice sulla situazione con le istituzioni locali, l'azienda e i sindacati. Oggi il ministro vedrà il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il sindaco e il presidente della Provincia di Taranto "per dare attuazione al protocollo d'intesa sottoscritto il 26 luglio" per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto. Poi ci sarà un incontro con i rappresentanti dell'azienda, mentre nel pomeriggio è previsto un tavolo con le organizzazioni sindacali e Confindustria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilva, Taranto scende in piazza

Today è in caricamento