Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Venerdì nero per gli aerei: scioperi a catena

Dall'Enav a Ryanair sono diversi gli scioperi in programma. Molti voli cancellati o a rischio. E la Cgil si scaglia contro la compagnia irlandese: "Condotta palesemente antisindacale"

Sarà un venerdì complicato per chi viaggia in aereo. Dall'Enav a Ryanair sono molti gli scioperi in programma oggi: i dipendenti della low cost incroceranno le braccia dalle 13 alle 17. Nella medesima fascia oraria è stata annunciata un'altra protesta che interessa i controllori di volo dell'Enav, indetta da Fit Cisl e Ugl Ta. E saltano anche parecchi voli Alitalia. Le polemiche per le minacce di Ryanair a piloti e assistenti di volo che aderiranno allo sciopero non accennano nel frattempo a diminuire.

Sciopero aerei 15 dicembre

Sono interessate dallo sciopero le compagnie aeree Alitalia, Ryanair e Vueling e il personale di Enav, la società che gestisce il traffico aereo in Italia. Alitalia ha cancellato 77 voli. La compagnia ha diffuso un comunicato in cui spiega di avere attivato un piano straordinario per limitare i disagi dei passeggeri, spostando buona parte dei viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili. In ogni caso l’80 per cento dei passeggeri Alitalia riuscirà a partire. 

I sindacati  Alitalia protestano contro "la liquidazione della ex compagnia di bandiera e la frammentazione dei lavoratori per colpirne i salari e peggiorarne le condizioni" di lavoro. Lo sciopero che tiguarda Ryanair ed Enav è indetto dalla Fit Cisl, perchè "il sistema che Ryanair insiste ad adottare non è più sostenibile": chiedono un serio confronto tra azienda e sindacati.

Gli orari dello sciopero

Gli orari dello sciopero sono i seguenti:

  • Comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti: dalle ore 00:01 alle 23:59
  • Enav: dalle ore 13:00 alle 17:00
  • Gruppo Alitalia Sai: dalle ore 00:01 alle 23:59
  • Ryanair personale navigante: dalle ore 13:00 alle 17:00
  • Vueling personale navigante di cabina: dalle ore 10:00 alle 14:00

Cgil contro Ryanair

La Cgil chiede alla commissione di garanzia sugli scioperi di valutare la condotta di Ryanair, che "è palesemente antisindacale". E' quanto affermano in una nota congiunta il segretario confederale Vincenzo Colla e il segretario generale della Filt, Alessandro Rocchi, che informano di aver presentato "una precisa istanza alla commissione di garanzia per il diritto di sciopero con la richiesta di avvio della procedura di valutazione della compagnia aerea".

Colla e Rocchi fanno rilevare che "la legge che disciplina l'esercizio del diritto di sciopero contiene degli obblighi che le imprese devono rispettare: obblighi che prevedono di concordare, mediante contratti collettivi le prestazioni indispensabili, gli obblighi di informazione all'utenza, l'obbligo delle procedure di raffreddamento". Cgil e Filt chiedono inoltre alla stessa commissione di essere convocati in audizione.

Mezzi pubblici fermi venerdì 12 gennaio: è il primo sciopero del 2018 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venerdì nero per gli aerei: scioperi a catena

Today è in caricamento