Lunedì, 30 Novembre 2020

Scompare nel nulla in crociera, ipotesi shock: "Gettata in mare dentro una valigia"

Proseguono le indagini sul caso di Li Yanglei, la donna cinese scomparsa nel nulla sulla nave da crociera Msc nel corso di una crociera con il marito Daniel Belling, tecnico informatico di 45 anni, e i due figli

L’ipotesi degli inquirenti è netta: il marito potrebbe aver ucciso la moglie durante la crociera nel Mediterraneo, gettando il cadavere in mare chiuso in una valigia. 

Proseguono le indagini sulla scomparsa di Li Yanglei,  la donna cinese svanita nel nulla sulla nave da crociera Msc nel corso di una crociera con il marito Daniel Belling, tecnico informatico di 45 anni, e i due figli. Del caso si sta occupando anche la trasmissione "Chi l'ha visto?"

L'uomo era stato fermato mentre tentava di lasciare l’Italia come se nulla fosse. Secondo la Procura di Civitavecchia, Belling potrebbe aver ucciso la moglie durante la navigazione nei pressi di Genova.

Non aveva nemmeno denunciato la scomparsa della donna, cadendo in gravi contraddizioni nel corso d’un successivo interrogatorio. Ha sempre sostenuto che la donna si sia allontanata volontariamente ma gli investigatori non credono alla versione e hanno un sospetto atroce.

L'ipotesi inquietante è che dopo aver ucciso la moglie Li Yanglei, Belling avrebbe potuto rinchiuderla dentro una valigia e gettarla in mare, per via della sua esile corporatura (era alta 1 metro e 52). Potrebbe essersi mosso di notte, gettando il corpo della donna dal ponte di poppa, dove il rumore dei motori è molto forte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scompare nel nulla in crociera, ipotesi shock: "Gettata in mare dentro una valigia"

Today è in caricamento