Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Torino

Rosboch, scritte sui muri di Castellamonte: "Ecco chi è l'altro complice di Defilippi"

Le scritte con la vernice rossa sono state fatte subito rimuovere dal Comune. C'erano riferimenti a un uomo del posto, un ambiguo personaggio già noto agli inquirenti per suoi presunti coinvolgimenti in vicende legate a truffe e “strani giri di soldi”

Sui muri di Castellamonte, come quello che circonda il cimitero della cittadina, sono comparse strane scritte indirizzate a Gabriele Defilippi e ad un uomo del posto, un ambiguo personaggio già noto agli inquirenti per suoi presunti coinvolgimenti in vicende legate a truffe e “strani giri di soldi”, scrive il Quotidiano del Canavese. 

L'omicidio di Gloria Rosboch, a proposito del quale i punti da chiarire sono ancora tanti, si tinge ancor più di giallo. "Frasi antipatiche perché, probabilmente, non casuali" dice il vicesindaco della cittadina in cui viveva la vittima, Giovanni Maddio. "Se qualcuno ha dei dettagli utili per le indagini deve andare dai carabinieri. Non imbrattare la città".

Le scritte con la vernice rossa sono state fatte subito rimuovere dal Comune. Chi è la persona il cui nome viene avvicinato a quello di Defilippi? Un uomo "bene in vista" che sarebbe già noto alle forze dell’ordine per strani giri di soldi. Dopo l'omicidio di Gloria Rosboch è emerso un inquietante giro di soldi e raggiri sul quale gli inquirenti vogliono fare piena luce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rosboch, scritte sui muri di Castellamonte: "Ecco chi è l'altro complice di Defilippi"

Today è in caricamento