rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Rieti

Amatrice, le indagini sul terremoto: dubbi sull'adeguamento antisismico della scuola

La scuola “Romolo Capranica” di Amatrice (Rieti) gravemente lesionata dal terremoto del 24 agosto è stata posta sotto sequestro dalla Procura di Rieti, che indaga, insieme a quella di Ascoli Piceno, sui crolli avvenuti durante il sisma

Sul tavolo di Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, c'è un primo rapporto della Guardia di Finanza sulla scuola "Romolo Capranica" di Amatrice. Otto pagine che rappresentano solo l’inizio di un’inchiesta che già si preannuncia lunga e complessa, anche perché le carte degli appalti sono ancora seppellite sotto le macerie.

Il sequestro della scuola, ordinato martedì dalla Procura di Rieti che sta indagando sugli appalti per l'adeguamento antisismico dopo i terremoti dell'Umbria e dell'Abruzzo, riaccende le polemiche sugli interventi per i quali, in tutto il territorio colpito dal terremoto, sono stati spesi oltre sessanta milioni di euro. Secondo il Rapporto della guardia di finanza consegnato all'Autorità nazionale anticorruzione, la scuola è stata inaugurata il 13 settembre 2012, ma l'appalto per il "miglioramento sismico" (costato 157.500 euro), secondo quanto riporta il Corriere della Sera è stato assegnato solo il 25 settembre e registrato l'11 ottobre.

I funerali delle vittime ad Amatrice

Nell'altra tranche di lavori, affidata il 29 settembre 2011 (511mila euro) non ci sarebbe traccia di opere di prevenzione sismica ma solo di "miglioramento termico, migliorie della pavimentazione, efficienza dell'impianto elettrico" e altri lavori di sistemazione.

Nel mirino degli inquirenti ci sono i lavori di ristrutturazione eseguiti nel 2012, che avrebbero dovuto mettere in sicurezza la scuola, soprattutto dopo che un rapporto eseguito all’indomani del terremoto de L’Aquila dell’aprile del 2009 aveva evidenziato la necessità di “intervenire con urgenza sul plesso scolastico comunale, attraverso opere di adeguamento strutturale e messa in sicurezza dell’edificio”.

Foto da Amatrice dopo il sisma - RomaToday

La guardia di finanza, intanto, mercoledì mattina ha effettuato una serie di acquisizioni di documenti in diversi enti pubblici e nelle sedi delle ditte che hanno effettuato i lavori di ristrutturazione della scuola di Amatrice. Gli uomini del Nucleo anticorruzione e dei Nuclei di polizia tributaria delle Fiamme gialle stanno operando a Rieti, Torino e Bari presso le sedi della Regione, della Provincia e del Genio civile oltre che nelle sedi delle ditte.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amatrice, le indagini sul terremoto: dubbi sull'adeguamento antisismico della scuola

Today è in caricamento