Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Via libera al decreto scuola: il bonus cultura anche ai 18enni stranieri

Sì definitivo al provvedimento su istruzione e ricerca, approvato senza modifiche rispetto al testo del Senato. Più soldi per i commissari e per l'edilizia scolastica

Via libera definitivo della Camera al decreto che contiene disposizioni su scuola e ricerca. I voti a favore sono stati 268, 121 quelli contrari, 9 le astensioni. Il provvedimento, approvato senza modifiche rispetto al testo del Senato, è dunque legge.

Tra le misure previste, l'estensione ai 18enni extracomunitari residenti in Italia del bonus di 500 euro già previsto per i giovani italiani e interventi sulla compilazione dell'Isee per i nuclei familiari che hanno tra i componenti persone con disabilità o non autosufficienti. E poi ancora, il raddoppio del compenso per i commissari del concorso a cattedre, la certezza nei pagamenti delle supplenze brevi, entro 30 giorni, l'assunzione di docenti della scuola dell'infanzia, lo stanziamento di fondi per proseguire con il programma #scuolebelle (internventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale degli edifici scolastici), 12 milioni all'anno per gli alunni disabili che frequentano le paritarie.

Un altro pacchetto di disposizioni riguarda il sistema della formazione superiore e della ricerca. Tre milioni all'anno verranno destinati in maniera permanente per la scuola di dottorato del Gran Sasso Science Institute, mentre  viene diminuito il limite minimo dei crediti formativi universitari da riconoscere, a conclusione dei percorsi realizzati dagli Its (Istituti tecnici superiori), agli studenti che intendono iscriversi a un corso universitario. Altre misure riguardano invece gli ordinamenti professionali, le prestazioni sociali e gli acquisti culturali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera al decreto scuola: il bonus cultura anche ai 18enni stranieri

Today è in caricamento