Domenica, 26 Settembre 2021
scuola

Scuola: arriva lo sciopero degli scrutini

Tutti i sindacati del settore si schierano contro la riforma della scuola: un'ora di sciopero nel periodo "caldo" degli scrutini, in due delle giornate in cui si svolgeranno. Il tutto nel rispetto di studenti e famiglie

Non saranno bloccati ma ci saranno disagi durante nei due giorni degli scrutini. Così hanno deciso tutte le sigle sindacali della scuola: Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda. Lo sciopero è stato proclamato nella prima ora di servizio e riguarderà la prima ora delle prime due giornate, le cui date dipendono dal calendario scolastico adottato da ogni singolo istituto. 

BUONA SCUOLA: ECCO COSA CAMBIA CON LA RIFORMA

Sono escluse dallo sciopero le classi terminali dei cicli di studio, ovvero quelle che dopo lo scrutinio andranno all'esame. In una nota si spiega che lo sciopero del personale docente coinvolto "avverrà nel pieno rispetto delle disposizioni di legge e contrattuali, salvaguardando le legittime aspettative di studenti e famiglie". 

Intanto andranno avanti le iniziative organizzate a livello territoriale e nelle scuole "per un'azione costante di informazione e coinvolgimento dei cittadini sulle ragioni e sugli obiettivi della mobilitazione". Infine venerdì 5 giugno dalle 21 prenderà vita "La cultura in piazza": in ogni città che aderisce alla manifestazione il personale scolastico scenderà in piazza per una fiaccolata in difesa della scuola pubblica. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: arriva lo sciopero degli scrutini

Today è in caricamento