rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Maltempo al Sud / Catania

Coppia dispersa dopo il ciclone: trovato morto il marito

Il corpo senza vita dell'uomo è stato ritrovato a pochi chilometri dal luogo in cui si erano perse le tracce della coppia. Famiglie isolate e automobilisti in panne: centinai di interventi tra Sicilia e Calabria

I vigili del Fuoco hanno rinvenuto il corpo senza vita di Sebastiano Gambera, uno dei due coniugi dispersi da ieri pomeriggio a Scordia, in provincia di Catania. Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 10 di stamattina: la salma è stata localizzata in un agrumeto di contrada Ogliastra. In base alle prime notizie, l'uomo sarebbe stato localizzato ad un paio di chilometri dal punto in cui si erano perse le tracce della coppia  ieri pomeriggio. I due, secondo quanto avevano riferito alcuni passanti, sarebbero stati investiti dalla furia dell'acqua di un torrente di campagna ingrossato dalle forti piogge cadute fin dal pomeriggio di ieri.

Un altro automobilista aiutato dai soccorritori, aveva riferito di aver visto due persone scendere da una Ford Fiesta in panne, per poi essere travolte dal fiume di fango e detriti. Le ricerche adesso vanno avanti per localizzare la moglie. Sul posto sono intervenuti i carabinieri ed i vigili del fuoco, con i sommozzatori specializzati nelle ricerche dei dispersi e dotati anche di mezzi anfibi. E' stata invece ritrovata, in buone condizioni di salute, un'altra coppia di Scordia data inizialmente per dispersa.

Fango e detriti in strada: famiglie isolate nel Siracusano

Famiglie rimaste isolate e automobilisti in panne. Decine di interventi ieri dei carabinieri della Compagnia di Augusta a Francofonte e Lentini, nel Siracusano, dopo l'ondata di maltempo che si è abbattuta soprattutto sulla parte orientale dell'Isola con forti precipitazioni e strade trasformate in fiumi di fango. Sotto il costante coordinamento della Prefettura di Siracusa, militari, vigili del fuoco e personale della Protezione civile sono entrati in azione in diverse zone per far fronte alle numerose richieste d'aiuto.

 In particolare, le strade provinciali in direzione di Scordia e tra Carlentini e la frazione di Pedagaggi non erano transitabili per la presenza di detriti, fango e alberi caduti. In contrada Conte di Lentini, i carabinieri hanno richiesto l'intervento di un'unità pluviale dei vigili del fuoco per soccorrere una famiglia rimasta bloccata dal fango. In contrada Xirumi un intero nucleo familiare nell'attesa dei soccorsi è stato tranquillizzato dall'operatore della centrale operativa della Compagnia di Augusta tramite videochiamata. "Nonostante i notevoli disagi, tutte le operazioni di soccorso si sono concluse con successo", spiegano dal Comando provinciale dei carabinieri.

Sicilia e Calabria: 580 interventi in 24 ore

Dalla tarda mattina di ieri forti raffiche di vento e pioggia stanno interessando parte della Sicilia orientale, dove i vigili del fuoco hanno svolto 400 interventi legati alle avverse condizioni meteo, concentrati per lo più nelle province di Catania e Siracusa. A Catania, informa una nota del Vigili del Fuoco, sono stati effettuati 130 soccorsi, la maggior parte di questi nei comuni a Sud-Est del capoluogo etneo: particolarmente interessati dal maltempo i territori di Scordia, Palagonia e Ramacca. A Scordia materiale fangoso misto a detriti ha ostruito numerose strade di collegamento tra cui la strada provinciale 16, dove i vigili del fuoco hanno tratto in salvo una donna che aveva abbandonato la propria automobile travolta da acqua e fango.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia dispersa dopo il ciclone: trovato morto il marito

Today è in caricamento