Domenica, 17 Ottobre 2021
LAVORO

I giovani infermieri disoccupati ci mettono la faccia: "Non mollo, voglio un lavoro"

Lanciato l'hashtag #selfiEinfermieri: autoscatti di giovani laureati e disocuppati. "Il nostro obiettivo - spiegano - è sensibilizzare l'opinione pubblica sulla disoccupazione della nostra categoria"

BRESCIA - La parola d'ordine è una: non mollare. Le condizioni necessarie sono poche: essere laureati, esseri giovani e purtroppo essere disoccupati. I giovani infermieri dell'Ipsavi di Brescia hanno deciso di mettersi in gioco, di metterci la faccia. 

Così, sulla pagina Facebook "Giovani infermieri Ipsavi Brescia", è nata una gallery di autoscatti, con l'hashtag #selfiEinfermieri, che fotografa la situazione - drammatica - dei giovani infermieri italiani. I ragazzi si sono messi in posa con un cartello che riporta la data di laurea e i loro sogni per il futuro. Da chi vorrebbe lavorare all'estero a chi - giura - ama troppo il suo lavoro per arrendersi, fino a chi ci scherza su, ma non troppo: "Per lavorare dobbiamo avere esperienza ma per avere esperienza dobbiamo iniziare a lavorare". 

"Il nostro obiettivo - spiegano i fondatori della pagina su Facebook - è di sensibilizzare l'opinione pubblica riguardo alla disoccupazione della nostra categoria, smitizzando il concetto anacronistico 'l'infermiere trova subito lavoro'". Anche perché, a giudicare dalle facce dei ragazzi e dai loro cartelli, il lavoro non si trova. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giovani infermieri disoccupati ci mettono la faccia: "Non mollo, voglio un lavoro"

Today è in caricamento