rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
CRONACA / Roma

Sentenza Cucchi: medici condannati e poliziotti assolti

I sei medici sono stati condannati per omicidio colposo per la morte di Stefano Cucchi. Agenti e infermieri sono stati assolti. La sorella Ilaria: "Giustizia ingiusta"

ROMA - La sentenza è arrivata pochi minuti dopo le cinque e mezza del pomerigio.

I sei medici sono stati condannati per omicidio colposo per la morte di Stefano Cucchi. Agenti e infermieri sono stati assolti.

Gli agenti sono stati assolti perchè "il fatto non sussiste", il personale ospedaliero è stato condannato a 2 anni e non a 6 come chiesto dall'accusa. Dall'aula l'urlo "fate schifo".  In aula la gente urla ''assassini''. Il pubblico viene tenuto a stento dagli uomini della polizia.

VIDEO: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE SU STEFANO CUCCHI

LA SORELLA ILARIA - "Io non mi arrendo. Giustizia ingiusta". Lo ha detto Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, dopo la sentenza. Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, dopo aver ascoltato la sentenza, si era messa a piangere.

GIOVANARDI: "IL TEMPO E' GALANTUOMO"

Ilaria è uscita dall'Aula bunker di Rebibbia tra gli applausi dei manifestanti che chiedevano condanne per gli agenti e gli infermieri. In molti le hanno detto, scortandola fuori, "Non ti lasciamo sola". Ilaria ha risposto loro: "La verità la sappiamo noi, la giustizia non è la verità, noi non ci fermiamo".

TUTTE LE REAZIONI ALLA SENTENZA

L'AVVOCATO DELLA FAMIGLIA CUCCHI - "Tre anni fa avevo previsto questo momento. Questo è un fallimento dello Stato, perché considerare che Stefano Cucchi è morto per colpa medica è un insulto alla sua memoria e a questa famiglia che ha sopportato tanto. E' un insulto alla stessa giustizia". Lo ha detto Fabio Anselmo, legale della famiglia Cucchi.

2009-2013: IL "CASO CUCCHI"

L'ANALISI DELLA SENTENZA - La sentenza per la morte di Stefano Cucchi, il geometra arrestato il 15 ottobre 2009 per droga e morto una settimana dopo al Reparto di medicina protetta dell'ospedale 'Sandro Pertini', è stata più lieve rispetto alle richieste della Procura di Roma che voleva una condanna per tutti e 12 gli imputati. Il pm aveva contestato ai sei medici e ai tre infermieri tra l'altro il grave reato di abbandono di incapace. Tant'é che aveva chiesto per i medici pene tra i 6 anni e 8 mesi e i cinque anni e mezzo mentre per gli infermieri 4 anni ciascuno. Per gli agenti penitenziari aveva chiesto due anni di reclusione.

L'ATTESA DAVANTI ALL'AULA BUNKER

Gli infermieri Giuseppe Flauto, Elvira Martelli e Domenico Pepe erano accusati, tra l'altro, di abbandono di incapace ma i giudici ne hanno sentenziato l'assoluzione piena. Gli agenti penitenziari Nicola Minichini, Corrado Santantonio e Antonio Domenici, per i quali l'accusa era di lesioni personali e abuso di autorità, sono stati assolti con la formula che richiama la vecchia insufficienza di prove. La pena per i medici è sospesa.

UNA LUNGA GIORNATA - Per dare la loro solidarietà alla famiglia Cucchi davanti all'ingresso dell'aula bunker del carcere di Rebibbia erano presenti circa trenta persone. Hanno alzato alcuni cartelloni: "Solidarietà a tutte le vittime della tortura e del carcere", "Ilaria siamo tutti con te. Non ti lasciamo sola". In testa al gruppo alcuni politici, Giovanni Russo Spena e Gianluca Peciola (entrambi di Sel), Mario Staderini (Radicali Italiani) e Sandro Medici (presidente del X Municipio di Roma ed ex candidato sindaco della capitale). A supporto dei familiari di Cucchi sono arrivate anche alcune persone che hanno combattuto un'esperienza simile a quella di Stefano: Lucia Uva, sorella di Giuseppe, morto nel giugno 2008 all'Ospedale di Varese dopo essere stato fermato dai carabinieri; Domenica Ferrulli, figlia di Michele, morto a 51 anni nel giugno 2011 a Milano per arresto cardiaco mentre alcuni agenti lo stavano arrestando; Claudia Budroni, sorella di Dino, ucciso a Roma nel luglio 2011 da un colpo di pistola durante un inseguimento con la polizia sul Gra; e Grazia Serra nipote di Francesco Mastrogiovanni, l'uomo morto nell'agosto 2009 dopo essere rimasto per 82 ore legato mani e piedi a un letto di contezione in un ospedale psichiatrico lucano.

GIOVANARDI SHOCK: "CUCCHI PICCHIATO DAI SUOI AMICI SPACCIATORI"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sentenza Cucchi: medici condannati e poliziotti assolti

Today è in caricamento