Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Imperia

Tragedia a Ventimiglia: cade dalla moto d'acqua, il figlio lo travolge con il motoscafo

La vittima è l'imprenditore Sergio Di Giuliantonio, travolto dal motoscafo guidato dal figlio Andrea. La disperazione della moglie: "La mia vita in pochi minuti è cambiata per sempre"

Immagine di repertorio

E' finita in tragedia una gita in famiglia al largo di Ventimiglia. Sergio Di Giuliantonio, imprenditore 56enne, è morto dopo essere stato travolto dal motoscafo guidato dal figlio Andrea, 20 anni. L'uomo è caduto dalla moto d'acqua ed è finito tra le eliche del natante.

L'incidente, racconta oggi Il Secolo XIX, è accaduto ieri poco dopo le 12. A bordo del piccolo motoscafo, preso in affitto, c'era anche l'altro figlio di Di Giuliantonio, un ragazzo di 14 anni. L'imprenditore è stato subito soccorso da alcuni bagnanti. Sul bagnasciuga sono intervenuti i medici del 118 e il personale della Croce Rossa di Ventimiglia, insieme ai militari della Capitaneria di porto, ma per l'uomo non c'è stato niente da fare.

Il cadavere, trasportato all'ospedale di Sanremo, è a disposizione dell'autorità giudiziaria e oggi si valuterà se eseguire l'autopsia. Anche polizia e carabinieri collaborano per eseguire gli accertamenti sul caso. 

"La mia vita, in pochi minuti, è cambiata per sempre", ha detto sconvolta Domenica Bozzari, la moglie dell'imprenditore e madre del ragazzo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Ventimiglia: cade dalla moto d'acqua, il figlio lo travolge con il motoscafo

Today è in caricamento