Sabato, 6 Marzo 2021
INCIDENTI SUL LAVORO

Sergiu non ce l'ha fatta, morto l'operaio ferito nell'incidente delle Acciaierie Venete

Lascia la moglie e una figlia di 13 anni. Era il più grave dei quattro operai rimasti feriti. Proclamato lo sciopero generale

In basso a sinistra la vittima dell'incidente

Non ce l'ha fatta Sergiu Todita, uno dei quattro operai rimasti coinvolti nel gravissimo incidente di Acciaierie Venete avvenuto a Padova il 13 maggio scorso. L’uomo era ricoverato in condizioni disperate all’ospedale di Cesena, dopo essere stato investito da un'ondata di aria bollente e acciaio fuso. Due dei quattro operai erano rimasti feriti in modo gravissimo. Todita è morto dopo quasi un mese di agonia. A confermare la notizia della morte dell'operaio moldavo di 40 anni è il segretario della Fiom di Padova, Loris Scarpa. 

"Siamo molto vicini alla sua famiglia e a quelle degli altri feriti - si legge nella nota del sindacato - c'è tanta rabbia tra i lavoratori e nel sindacato in tutto il Veneto. Abbiamo subito indetto due ore di sciopero in segno di lutto tra oggi e domani nelle fabbriche di Padova e per la prossima settimana stiamo organizzando una manifestazione unitaria dei metalmeccanici a Padova, per far sentire la vicinanza della città a questi operai e alle loro famiglie".

Era il più grave dei quattro feriti

L’uomo era subito apparso il più grave tra i 4 feriti, riferisce PadovaOggi, e dopo l'incidente era stato trasportato al reparto grandi ustionati di Cesena. Le sue condizioni non sono mai cambiate, tanto che i medici non sono mai potuti intervenire chirurgicamente.

Lascia la moglie e una figlia di 13 anni

Todita era sposato e padre di una bambina di 13 anni. Viveva con la famiglia all’Arcella e da anni era dipendente di Acciaierie Venete. Altri due dei quattro feriti sono ancora ricoverati uno a Padova uno a Verona, il quarto è stato dimesso alcuni giorni dopo l’incidente.

Sindacati proclamano lo sciopero

Appresa la tragica notizia della morte del collega, le organizzazioni sindacali dei metalmeccanici padovani hanno indetto uno sciopero generale di due ore, in tutte le aziende metalmeccaniche tra la giornata di oggi e quella di domani. Nel corso della giornata odierna sarà annunciata un’iniziativa di larga mobilitazione che si terrà a Padova nei prossimi giorni. Fim Fiom Uilm esprimono la loro assoluta vicinanza alla famiglia e ribadiscono con forza quanto sia inaccettabile ad ogni livello che si possa ancora morire per lavorare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sergiu non ce l'ha fatta, morto l'operaio ferito nell'incidente delle Acciaierie Venete

Today è in caricamento