Martedì, 15 Giugno 2021
migranti

Ventimiglia, sgomberata all'alba la tendopoli dei migranti

Blitz delle forze dell'ordine nell’accampamento No Border autogestito da migranti e giovani dei centri sociali. Una cinquantina di profughi si sono nuovamente rifugiati sugli scogli. Secondo gli attivisti ci sarebbero due fermi

Foto pagina Facebook No Border

Blitz di polizia e carabinieri nell’accampamento No Border a Ventimiglia. Circa duecento uomini delle forze dell’ordine hanno sgomberato all’alba il campo al confine tra l'Italia e la Francia, occupato da oltre tre mesi da un centinaio di migranti e giovani dei centri sociali. 

Secondo Repubblica, dopo le voci di un possibile blitz, una cinquantina di migranti sono fuggiti dalla tendopoli per rifugiarsi nuovamente sugli scogli, come all’inizio della protesta, guardati a vista dagli agenti. 

Secondo gli attivisti No Border i poliziotti avrebbero fermato due attivisti, un francese e un italiano. Il movimento ha organizzato un presidio di solidarietà a Bologna per protestare contro lo sgombero. 

Questa mattina all'alba un ingente schieramento di polizia è entrato nel presidio NoBorder di Ventimiglia, con l'obiettivo di sgomberare un luogo che ormai da quattro mesi è simbolo di resistenza quotidiana alla violenza delle frontiere. In questo momento migranti e solidali stanno resistendo sugli scogli. Come quattro mesi fa quando tutto è cominciato.

Convochiamo un presidio di solidarietà per stasera alle 18.30 presso la Stazione Centrale, dove ai migranti, proprio come a Ventimiglia, è impedito di proseguire il loro viaggio.
 


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventimiglia, sgomberata all'alba la tendopoli dei migranti

Today è in caricamento