rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Dark comedy

Siae e gli hacker del dark web: la meravigliosa risposta di Rocco Tanica dopo il furto dei dati

Dopo il maxi furto di dati personali alla Siae gli hacker hanno iniziato a chiedere ai singoli artisti un riscatto in Bitcoin

Come prospettato dopo il maxi furto di dati personali alla Siae gli hacker hanno iniziato a chiedere ai singoli artisti un riscatto in Bitcoin pari a 10mila euro. Ai diretti interessati è stato infatti recapitato un messaggio: "Abbiamo informazioni, paga".

Tra i danneggiati Rocco Tanica, tastierista degli Elio e le storie tese" che ha riservato ai pirati informatici una risposta via social diventata virale. "Sono molto risentito nei confronti del Dark Web, che valuta i miei dati sensibili solo € 10.000. Aiutatemi a screditare il Dark Web condividendo la notizia che è brutto e fa valutazioni che lasciano il tempo che trovano. In alternativa, per chi fosse comunque interessato all'acquisto faccio una promozione come Poltronesofà: qualunque sia il prezzo richiesto dal Dark Web, io faccio il 25% di sconto e fornisco i dati aggiornati ma solo fino a domenica."

Furto dati Siae

Gli hacker che hanno rubato file dai database alla Siae avrebbero pubblicato nel dark web diversi gigabyte di documenti contenenti dati sensibili tra cui carte di identità, codici fiscali, contatti (mail, numeri telefonici) e informazioni bancarie IBAN degli artisti iscritti relativi prevalentemente agli anni 2019 e 2020. Lo scorso mercoledì era stato resto noto l'attacco hacker quando i pirati informatici avevano rilasciato un primo esempio del database trafugato. SIAE era intervenuta bloccando l'utenza che operava a danno della Società e depositato una denuncia presso la Polizia Postale e al Garante per la protezione dei dati personali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siae e gli hacker del dark web: la meravigliosa risposta di Rocco Tanica dopo il furto dei dati

Today è in caricamento