Giovedì, 5 Agosto 2021
Persone scomparse

Badante scomparsa da 15 giorni: crescono i timori per Sofiya, il compagno suicida in casa

Ancora nessuna traccia di Sofiya Melnyk, 43 anni, residente nel Trevigiano. Si ipotizza un omicidio. I dettagli

Sofiya Melnyk, foto TgCom24

Nessun traccia di Sofiya Melnyk, una donna ucraina di 43 anni, residente a Cornuda, nel Trevigiano, di cui non si hanno notizie da circa 15 giorni. La scomparsa della donna, di professione badante, era stata segnalata dal compagno, che si è poi tolto la vita in casa domenica scorsa. I due stavano insieme da molto tempo. Ora si teme il peggio per le sorti di Sophiya. L'auto della donna è stata rinvenuta martedì parcheggiata a Maser, sempre in provincia di Treviso. Il sospetto degli inquirenti, scrive TgCom24, è che sia stata uccisa e che il cadavere sia stato nascosto nella boscaglia.

Su richiesta della Prefettura, da questa mattina alle 7 anche il Soccorso alpino, Stazioni Pedemontana del Grappa e Prealpi Trevigiane, sta prendendo parte assieme a Carabinieri, Vigili del fuoco, Protezione civile alla ricerca della donna. 

Al centro dei sopralluoghi la zona collinare boschiva che si estende nel quadrilatero compreso tra Maser, Forcella Mostaccin, La Valle di Cornuda e il confine di Onigo. Sul posto anche il Centro mobile di coordinamento del Soccorso alpino. 

La notizia su TrevisoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Badante scomparsa da 15 giorni: crescono i timori per Sofiya, il compagno suicida in casa

Today è in caricamento