Mercoledì, 24 Febbraio 2021

"Mi ha spaccato un dente e mi ordinava di stare sull’attenti": la soldatessa picchiata dall'ex

Il pm militare Marina Mazzella ipotizza l’accusa di "violenza contro un inferiore" contro L.A.D., ex fidanzato di E.D.A., ed attualmente caporal maggiore in forza allo stesso reparto della parte offesa

Lei si chiama E.D.A. ed è caporal maggiore speciale dell’Esercito. Il Mattino racconta che la donna ha messo in moto un’inchiesta condotta dalla Procura militare di Napoli, approdata in questi giorni alle soglie del processo a carico del suo ex fidanzato. Il pm militare Marina Mazzella ipotizza l’accusa di "violenza contro un inferiore" contro L.A.D., ex fidanzato di E.D.A., ed attualmente caporal maggiore in forza allo stesso reparto della parte offesa.

"Mi ha spaccato un dente e mi ordinava di stare sull’attenti": la soldatessa picchiata dall'ex

L'uomo, secondo la ricostruzione dell'accusa, avrebbe agito come un superiore nei confronti della donna, che è stata aiutata dal tenente Cristina De Cesare (comando brigata bersaglieri Garibaldi) che ha constatato l'esistenza di segni sul collo della ragazza e ha fatto partire la denuncia perché ha capitoche ad aggredirla è stata un altro esponente dell’Esercito.

Vengono ascoltati testimoni, viene anche assegnato un sostegno psicologico alla presunta parte offesa di questa vicenda. Ed è nel corso del seguito delle indagini che la donna si decide a rimettere assieme i tasselli della storia, a cominciare dal nome del presunto aggressore. Ne indica le generalità, i gradi, il ruolo. E spiega: «Abbiamo vissuto una relazione sentimentale, interrotta almeno tre volte, sempre per il suo carattere irascibile, violento nei miei confronti».

Un crescendo nel corso del quale deve aver giocato un ruolo anche la funzione imposta dalla gerarchia militare, tanto da spingere la Procura di Monte di Dio a far riferimento ad un particolare tipo di violenza - quella «contro un inferiore di grado» - nel vibrare il proprio atto di accusa.

La parola agli avvocati di parte, tra cui il penalista Massimiliano Strampelli, nel corso di un probabile processo nato dalla forza di chi ha deciso di ribellarsi a uno stato di soggezione continua: tra vita privata e regime militare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi ha spaccato un dente e mi ordinava di stare sull’attenti": la soldatessa picchiata dall'ex

Today è in caricamento