Domenica, 24 Gennaio 2021
Napoli

Un sottomarino nucleare nel porto di Napoli, l'ira del sindaco de Magistris

Il sottomarino nucleare statunitense Uss John Warner, prima di partecipare al bombardamento della Siria, il 20 marzo era in rada a Napoli. "Non si ripeta mai più" tuona de Magistris ricordando come Napoli sia città denuclearizzata e "città della Pace"

Un sottomarino nucleare nel porto di Napoli? È successo il 20 marzo scorso, ma è la presenza dell'ingombrante natante è stata resa pubblica solo oggi quando il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha espresso al Comandante della Capitaneria di porto di Napoli la sua contrarietà al ripetersi di casi simili.

Il contrammiraglio Faraone, comandante della capitaneria di porto di Napoli, risponde al sindaco De Magistris sulla presenza in golfo del sottomarino Usa che ha partecipato all'attacco in Siria:

"Su comunicazione dello stato maggiore della Marina l'Autorità marittima ha esclusivamente disciplinato, come previsto dal ministero dlla Difesa, le attività di navigazione per la salvaguardia della vita umana in mare. Il comandante ribadisce il divieto di ingresso in porto a unità a propulsione nucleare e con carico radioattivo".

De Magistris: "No a sottomarini nucleari a Napoli"

"Il porto di Napoli è un'area denuclearizzata - sottolinea il sindaco di Napoli Luigi de Magistris al Contrammiraglio Arturo Faraone in una nota inviata la scorsa settimana al Comandante della Capitaneria di porto ed incentrata sulla presenza in rada di un sottomarino nucleare statunitense.

"Ho appreso - scrive il primo cittadino - che lo scorso 20 marzo il sottomarino nucleare statunitense Uss John Warner è approdato nella rada della nostra città".

"Ho letto anche l'ordinanza n.17/2018 che lei ha emesso per le necessarie e correlate disposizioni di sicurezza e di navigazione. Desidero, a tal proposito, ribadire che il 23 settembre 2015 è stata approvata, su mia iniziativa, la delibera n.609 con la quale è stata dichiarata 'area denuclearizzata' il Porto di Napoli".

"L'atto - prosegue il sindaco - pone in evidenza la volontà di interdire l'attracco e la sosta di qualsiasi natante a propulsione nucleare o che contenga armamenti nucleari.

Non solo Napoli: quante sono davvero le armi nucleari in Italia

Non solo, il sindaco di Napoli nella sua missiva resa pubblica oggi riafferma: "Il ruolo di Napoli 'Città di Pace', rispettosa dei diritti fondamentali di ciascuno, convinta del disarmo e della cooperazione internazionale".

Considerando le specifiche della delibera citata, il primo cittadino chiude la sua nota a Faraone richiedendo di considerare, "per analoghe situazioni future", che "la determinazione e la volontà menzionate" nell'atto comunale sono dirette "al non gradimento che navi di tale caratteristiche sostino o transitino nelle acque della nostra città". Con delibera del 23 settembre 2015 è stata approvata, su mia iniziativa, la delibera n.609 con la quale è stata dichiarata "area denuclearizzata" il Porto di Napoli.

Trump a Macron: "Nessun impegno prolungato in Siria"

USS John Warner (SSN 785)-2-2USS John Warner in azione contro la Siria

Il sottomarino statunitense Uss John Warner ha partecipato all'attacco missilistico contro gli obiettivi militari in Siria dello scorso sabato.

In un video pubblicato sul canale YouTube specializzato in affari militiari "Aiir Source military" compare un video che mostra il lancio di un missile Tomahawk da un sottomarino indicato appunto come il John Warner (SSN 765) dislocato nel Mar Mediterraneo. Secondo i dati del Pentagono lo "USS John Warner "avrebbe lanciato in tutto sei missili Tomahawk contro gli obiettivi militari siriani".

sottomarino napoli-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un sottomarino nucleare nel porto di Napoli, l'ira del sindaco de Magistris

Today è in caricamento