rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Sparatorie

Sparatoria a Napoli, Giulio Murolo ha rischiato il linciaggio

A fatica gli agenti sono riusciti a trattenere la rabbia della folla che si è scagliata contro la vettura della polizia per linciare l'omicida

Ha rischiato il linciaggio l'uomo che questo pomeriggio ha sparato prima contro la moglie e poi da un balcone al primo piano di via Napoli a Capodimonte, in zona Secondigliano.  

Giulio Murolo, questo il nome dell'omicida, si è arreso solo dopo una lunga trattativa con le forze dell’ordine. Una volta fuori dall’abitazione l’uomo è stato fatto entrare nell’auto della polizia. A fatica gli agenti sono riusciti a trattenere la rabbia della folla, che si è scagliata contro la vettura della polizia per linciare l'uomo. 

Il bilancio è di quattro vittime: un ufficiale dei vigili urbani, la moglie e il fratello di Murolo (tutti uccisi nella casa) e un passante. Feriti un altro vigile, due carabinieri, due poliziotti e un passante. 

STRAGE A NAPOLI, KILLER RISCHIA IL LINCIAGGIO: VIDEO

linciaggio-4

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria a Napoli, Giulio Murolo ha rischiato il linciaggio

Today è in caricamento