Domenica, 28 Febbraio 2021
CRONACA / Torino

Sposa la loro figlia 23enne, suoceri lo fanno sfregiare con l'acido: "Sei un pedofilo"

Dopo le minacce i due sono passati alle vie di fatto. Arrestati i mandanti, ora si cercano gli esecutori materiali delle aggressioni

Le minacce sulla fiancata e la maglia della vittima dopo l'aggressione

Due persone sono finite in manette a Siena in quanto ritenute responsabili di diverse aggressioni con l’acido ai danni di un pasticcere di 48 anni, la cui unica colpa è stata quella di aver sposato una ragazza che di anni ne aveva 25 in meno. I carabinieri hanno arrestato , una coppia di coniugi italiani separati: Pierino Costantino Comodari di 53 anni, che ha precedenti per omicidio ed era agli arresti domiciliari, e Isabella Concialdi di 46 anni, residente in Val d'Elsa nel Senese, quali mandanti dell'accaduto. I due sono i genitori della ragazza. Si cercano, invece, gli esecutori materiali.

I due, racconta Davide Petrizzelli su TorinoToday, non accettavano il genero proprio perché ritenuto troppo vecchio per la loro figlia. "Non devi sposarlo", le avevano ripetuto. I due, però, hanno deciso comunque di sposarsi e dopo le nozze si sono trasferiti a Marcialla, nel comune di Certaldo. Qui sono iniziate le angherie messe in atto dai suoceri, in pieno accordo tra loro nonostante fossero separati.

Perseguitato dai suoceri

Tra le prime ritorsioni una scritta sulla fiancata dell'auto rossa della vittima: "Su questa viaggia un pedofilo". Sono seguite numerose offese inviate su Facebook attraverso profili falsi e anche le zampe di un animale morto abbandonate davanti alla loro abitazione. Poi, però, gli ex coniugi sono passati a vie decisamente più dirette, violente e devastanti, tanto che dopo una prima aggressione con l’acido – per fortuna andata a vuoto -  la coppia ha deciso di “fuggire” in Piemonte, per evitare ulteriori problemi.

L'ultima aggressione

Il 19 aprile, mentre stava andando a comprare il pane, il pasticciere è stato raggiunto da un nuovo getto d'acido, con la stessa dinamica della precedente aggressione. Questa volta l'attacco degli infami e codardi è andato a segno e lui ha subito danni permanenti al volto, anche se più limitati di quelli previsti dagli aggressori in quanto vicino c'era una fontanella che lui ha raggiunto subito lavandosi via l'acido. Inoltre, il fatto che la vittima indossasse gli occhiali ha evitato danni più gravi. Il giorno precedente l'uomo aveva ricevuto l'ennesima minaccia sui social: "I pedofili si sciolgono nell'acido". La coppia di coniugi ha poi presentato denuncia ai carabinieri di Poggibonsi, nel Senese, raccontando tutto il proprio calvario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sposa la loro figlia 23enne, suoceri lo fanno sfregiare con l'acido: "Sei un pedofilo"

Today è in caricamento