rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Fine delle speranze / Ferrara

Stefano Cavalieri scomparso inspiegabilmente nel nulla: tragico epilogo

La Bmw grigia del 26enne pescatore di vongole, con il suo corpo senza vita all'interno, era sul fondo di un canale che costeggia via Marina a Comacchio. "La sua sparizione ha dell'incredibile, non riusciamo a capacitarci", aveva detto il fratello. Ieri le speranze si sono bruscamente interrotte

Fine delle speranze, si sono concluse nel più tragico dei modi le ricerche di Stefano Cavalieri, il giovane di 26 anni scomparso la sera di martedì 7 marzo a Comacchio, nel Ferrarese. Ieri pomeriggio è stato ritrovato morto in un canale della zona, all'interno della sua auto. La sua Bmw grigia era sul fondo del canale che costeggia via Marina a Comacchio. I vigili del fuoco, i carabinieri, la polizia locale e la protezione civile lo stavano cercando da giorni. Sul posto sono arrivati anche i parenti del ragazzo, una famiglia oggi straziata dal dolore.

In base a una prima ricostruzione, Stefano Cavalieri sarebbe finito con l'auto nel canale in seguito a un incidente stradale. Avrebbe perso il controllo in curva. A quel punto la Bmw, a forte velocità, avrebbe scavalcato l'argine saltando oltre un muretto di cemento armato alto ottanta centimetri per poi finire nel canale. L'incidente sarebbe avvenuto intorno alle 22, quando la strada era deserta. Non ci sono testimoni.

Sono state alcune tracce lasciate dai pneumatici, ma soprattutto piccoli frammenti dell'automobile e il muretto leggermente scheggiato, gli indizi principali che hanno indicato ai soccorritori dove cercare. L'auto era proprio sul fondo di quel canale. Un canale profondo, al punto che il veicolo non affiorava dall'acqua. L'autopsia e l'analisi del telefonino del ragazzo potrebbero fornire elementi utili a ricostruire il dramma. 

Stefano Cavalieri era un pescatore di vongole di Comacchio: era stato visto per l'ultima volta era la sera di martedì 7 marzo nei pressi di un bar vicino al centro di Comacchio.  La famiglia aveva presentato denuncia di scomparsa ai carabinieri e lanciato un appello su Facebook. Un ragazzo senza problemi e amato da tutti. "La sua sparizione ha dell’incredibile, non riusciamo a capacitarci", aveva detto il fratello. Poi, il tragico epilogo.

"Un dolore straziante non solo per Stefano, per la sua famiglia - nota a tutta la città - e per chi lo conosceva, bensì per tutti coloro che erano venuti a conoscenza della sua inspiegabile scomparsa qualche giorno fa - ha dichiarato il sindaco Pierluigi Negri - Una vita interrotta in maniera brutale e imprevedibile". A Comacchio nel giorno dei funerali di Stefano Cavalieri sarà lutto cittadino.

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stefano Cavalieri scomparso inspiegabilmente nel nulla: tragico epilogo

Today è in caricamento