rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
GOMORRA

Striscione anti-Saviano a Scampia: tutte le reazioni

E' successo all'incontro voluto dalla Muncipalità per discutere delle eventuali riprese della fiction Gomorra due. Alfredo Giacometti: "Saviano ha buttato solo fango, Gomorra è un romanzo"

Scampia contro Roberto Saviano?  L'iniziativa è di Alfredo Giacometti, del Movimento lavoratori italiani, uno dei relatori nell'incontro voluto dalla Muncipalità di Scampia per affrontare il tema delle eventuali riprese (per ora rimandate) della fiction "Gomorra due" nel quartiere. Su uno striscione si legge: "SCAMPIAmoci da Saviano".

Alfredo Giacometti ha detto, testualmente: "Saviano con il suo romanzo ha buttato solo fango. Scampia è il diventata capitale di tutta la criminalità del mondo per colpa di un romanzo e della speculazione che ne è stata fatta. Saviano è stato un danno con quel suo romanzo". Le associazioni Resistenza anticamorra e Rete commons hanno protestato contro l'iniziativa, abbandonando l'assemblea per protesta contro il presidente della Muncipalità Angelo Pisani. "Perchè non hanno scritto scampiamoci dalla camorra? Possibile che qualcuno pensa che il problema di Scampia sia Saviano?".

Antonio Piccolo, presidente di Arci Scampia, non ci sta "a prendere parte a un'assemblea dove è stato esposto un simile striscione. Non sono assolutamente d'accordo". Mario Gelardi, co-autore con Saviano dello spettacolo "Gomorra", definisce lo striscione "patetico e triste". "Attaccando un simbolo dell'antimafia si rischia di fare il gioco della mafia, che lo si voglia o meno. Perchè poi le telecamere della fiction "Gomorra" non dovrebbero entrare a Scampia? Forse perchè la produzione non vuole pagare nessuno? Sappiamo bene che per girare in certe zone di Napoli bisogna pagare. E sappiamo bene anche chi bisogna pagare. La cosa fu denunciata a suo tempo da Lina Wertmuller e magari qualche sospetto aleggia anche sul film di Matteo Garrone "Gomorra".

Ivan Castiglione è l'attore che ha interpretato Saviano proprio nello spettacolo "Gomorra": "Lo striscione non è assolutamente giustificabile. Di cosa si ha paura? Che si parli di Scampia? Ma delle cose bisogna parlare, è l'unico modo per cercare di risolverle".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione anti-Saviano a Scampia: tutte le reazioni

Today è in caricamento