rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Società

Allarme giovani: "scomparsi" 3 milioni di under 24

Analisi Datagiovani: la prima fascia dell'età lavorativa, quella 15-24 anni, si è assottigliata di oltre 2,8 milioni in venti anni. Oggi sono solo il 10% della popolazione, nel 1991 erano il 15,6%

In Italia la prima fascia dell'età lavorativa, quella dei giovani dai 15 ai 24 anni, ha 'perso' oltre 2 milioni e 800 mila soggetti dal 1991 al 2011. E' quanto emerge da una statistica pubblicata da Datagiovani.

"In questa classifica poco rassicurante - spiegano dal gruppo di studio - battiamo tutta la concorrenza europea: solo in Spagna la riduzione è stata piu' ampia".

LO STUDIO. Datagiovani ha osservato gli ultimi dati sulla struttura della popolazione europea di Eurostat, evidenziando come il nostro Paese stia perdendo rapidamente giovani, e di conseguenza aumentando gli individui che hanno lasciato, o sono in procinto di lasciare, il mercato del lavoro.

"Da 8,9 milioni - spiegano i ricercatori di Datagiovani - a poco più di 6: il 32% in meno. Sono questi i numeri che fotografano l'impressionante diminuzione dei giovani dai 15 ai 24 anni in Italia. Un declino demografico che ha portato i giovani che, teoricamente, si approcciano al mercato del lavoro dal 15,6% del 1991 al 10% del 2011".

ULTIMI IN EUROPA. La quota del 2011 è in assoluto la più bassa d'Europa, che ha una incidenza media di giovani 15-24enni intorno al 12%, ma in Paesi come Francia, Irlanda ed Inghilterra si supera abbondantemente questo livello".

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme giovani: "scomparsi" 3 milioni di under 24

Today è in caricamento