rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Treviso

Stupra la figlia e la "presta" agli amici: non farà nemmeno un giorno di carcere

Nonostante la colpevolezza il padre-orco rimarrà libero e dovrà solo risarcire in fase di condanna civile la parte offesa

Aveva solo 8 anni quando l'incubo iniziò. Una violenza che risale al lontano 1995. Uno stupro che solo da adulta una ragazza del coneglianese ha avuto il coraggio di denunciare.

Il padre-orco violentò più volte la piccola - come riporta l'articolo del "Corriere del Veneto" - arrivando addirittura a "prestarla" agli amici lasciandola in pasto al "branco". Una situazione terribile che continuò fino all'età di 16 anni e che solo anni e anni dopo la ragazza trovò il coraggio di denunciare.

L'uomo era stato condannato in primo grado a 10 anni di reclusione, colpevole appunto della violenza. Della stessa sorte anche la sentenza della Corte d'Appello di Venezia ma che ha dovuto ritrattare la decisione per intervenuta prescrizione. Tempi ridotti da una sentenza delle sezioni Unite e che permetterà all'uomo di non fare nemmeno un giorno di carcere. Nonostante la colpevolezza il padre-orco rimarrà libero e dovra solo risarcire in fase di condanna civile la parte offesa.

La notizia su TrevisoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupra la figlia e la "presta" agli amici: non farà nemmeno un giorno di carcere

Today è in caricamento