Martedì, 2 Marzo 2021
Busto Arsizio / Varese

Sequestrata e violentata la notte di Natale: riesce a chiedere aiuto con un sms

L'incubo vissuto da una 43enne in provincia di Varese: attirata con una scusa da un 39enne, che poii l'ha legata e ha abusato di lei. Dopo l'intervento dei carabinieri, l'uomo è finito in manette

Foto di repertorio Ansa

Attirata in casa con l'inganno, è stata poi legata e violentata: questo il Natale da incubo vissuto da una donna di 43 anni di Busto Arsizio, in provincia di Varese. Un uomo di 39 anni è stato arrestato con le accuse di sequestro di persona e violenza sessuale.

A dare l'allarme è stata la vittima che è riuscita a inviare un sms a un amico che ha chiamato il 112. La donna, secondo quanto ricostruito, era stata attirata in casa con una scusa,un lavoro come colf, poi immobilizzata e costretta a subire violenza nell'abitazione del 39enne a Gorla Minore, sempre in provincia di Varese.

A mettere fine alla notte da incubo è stato l'intervento dei carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Saronno e della stazione di Gorla Minore. A casa dell'uomo, arrestato e portato in carcere a Busto Arsizio, sono state trovate diverse dosi di cocaina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrata e violentata la notte di Natale: riesce a chiedere aiuto con un sms

Today è in caricamento