Venerdì, 23 Aprile 2021
stupri / Viterbo

Presunto stupro in un circolo privato, arrestati due militanti di Casa Pound

Uno dei due è consigliere comunale per la formazione di estrema destra. La vittima è una 36enne italiana. I fatti a Viterbo

Foto di repertorio

La Polizia di Stato di Viterbo ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due giovani viterbesi, responsabili di un presunto reato di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una cittadina italiana di 36 anni. L'episodio sarebbe avvenuto all'interno di un circolo privato di Viterbo di cui gli autori del reato avevano in quel momento l'uso esclusivo. I due, entrambi di CasaPound, sono accusati di violenza sessuale di gruppo. 

Secondo quanto si apprende si tratterebbe di un consigliere comunale di minoranza del movimento di estrema destra di Vallerano, un paese della provincia di Viterbo, e di un militante viterbese sempre di CasaPound.

Viterbo, presunta violenza sessuale in un circolo privato: i fatti

La presunta violenza sessuale sarebbe avvenuta lo scorso 12 aprile. Secondo il quotidiano Tusciaweb, i due giovani avrebbero fatto ubriacare la donna, un'italiana di 36 anni, per poi tentare una serie di approcci sessuali.

La vittima avrebbe opposto resistenza ma sarebbe stata presa a calci e pugni fino a sprofondare in uno stato di incoscienza. A quel punto i due ragazzi avrebbero - secondo le accuse - abusato sessualmente di lei, registrando tutto con lo smartphone. Un filmato che potrebbe diventare una prova della loro (per ora presunta) colpevolezza. 

I due, stando a quanto appreso da AdnKronos, sarebbero stati espulsi da Casa Pound. "La pagheranno cara" è il commento a caldo del ministro della Difesa Elisabetta Trenta. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunto stupro in un circolo privato, arrestati due militanti di Casa Pound

Today è in caricamento