Sabato, 18 Settembre 2021
La tragedia / Pesaro e Urbino

Provoca un incidente senza feriti e fugge, raggiunto a casa dai carabinieri si toglie la vita

Tragedia a Sant'Angelo in Vado. Il giovane non si era fermato dopo il sinistro, che aveva provocato solo danni alle vetture coinvolte

Dopo aver provocato un incidente stradale senza vittime ed essere fuggito, un giovane di 21 anni si è tolto la vita dopo essere stato individuato e raggiunto in casa dai carabinieri. È successo questa notte in provincia di Pesaro-Urbino.

I militari della compagnia di Urbino erano intervenuti lungo la S.S. 687 Pedemontana nel comune di Lunano per un sinistro tra due autovetture, una condotta dal giovane e l'altra da una donna. Dopo essersi assicurati che non fossero necessarie curie mediche e dopo aver eseguito gli accertamenti, i carabinieri si sono messi sulle ricerche del giovane, un 21enne italiano originario della vallata del Metauro.

I militari lo hanno raggiunto presso la propria abitazione, a Sant'Angelo in Vado, spiegandogli che nell'incidente non c'erano stati né vittime né feriti, ma solo danni alle vetture. Il giovane ha ammesso subito tutto, sincerandosi che la donna alla guida dell'altra auto fosse rimasta illesa, e poi ha chiesto di andare in camera a prendere i documenti per poi seguire i carabinieri sul luogo dell'incidente. Una volta in camera però il ragazzo si è sparato ed è morto sul colpo. Sul caso indaga la procura di Urbino, che ha affidato le indagini ai carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provoca un incidente senza feriti e fugge, raggiunto a casa dai carabinieri si toglie la vita

Today è in caricamento