rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Crack Parmalat / Bologna

Crack Parmalat, in appello 17 anni e 10 mesi per Tanzi

La sentenza della Corte di Bologna riduce di pochi mesi la condanna in primo grado per l'imprenditore accusato di bancarotta fraudolenta

17 anni e 10 mesi per l'ex proprietario della Parmalat, Calisto Tanzi. Questa la decisione della Corte di Appello di Bologna sul crac dell'azienda da 14,5 miliardi di euro. E' stata quindi ridotta di qualche mese la pena rispetto a quanto richiesto dal pg Alberto Candi nel primo grado (18 anni e 3 mesi). 

Durante la lettura della sentenza da parte del presidente della corte arrivata dopo due settimane di camera di consiglio, l'ex patron della Parmalat non era in tribunale, in quanto ricoverato presso l'ospedale di Parma. 

"La sentenza sostanzialmente è in linea per la posizione di Calisto Tanzi con le previsioni che avevamo fatto". Questo il primo commento del legale di Tanzi, Fabio Belloni, che ha spiegato di essere un po' deluso "perchè ci aspettavamo una revisione più sostanziosa della pena". Per questo, il collega Giampiero Biancolella, conferma che "faremo ricorso in Cassazione". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crack Parmalat, in appello 17 anni e 10 mesi per Tanzi

Today è in caricamento