rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Lecce

Gasdotto, riapre il cantiere Tap in Salento: ma la protesta ferma i mezzi

Ripartono a sorpresa i lavori di espianto degli ulivi: 200 manifestanti hanno bloccato i camion a circa 50 metri dall'ingresso di Masseria del Capitano

Ripartono a sorpresa i lavori di espianto degli ulivi nell'area di cantiere di San Basilio, ma la protesta ferma i lavori. Dopo due giorni di sospensione i mezzi sono dunque tornati a muoversi, scortati sin dalle prime luci dell'alba da un ingente dispiegamento di forze dell'ordine.

Tensione nei pressi del cantiere dell’opera, che porterà in Italia il gas dell’Azerbaijan: la zona è stata militarizzata e i mezzi della ditta incaricata da Tap sono arrivati e hanno cominciato a lavorare.

Una sorta di "blitz" dunque, proprio quando sembrava che fino a lunedì non sarebbe accaduto nulla. Eppure nella tarda serata di ieri , attraverso i social rimabalzava dal presidio la voce che nelle ore successive sarebbe potuto accadere qualcosa. Poco prima, a Lecce, si era verificata un'esplosione causata da un petardo presso l'Hotel Tiziano dove alloggiano alcuni degli agenti impiegati sul cantiere (ma anche la squadra del Lecce, che nelle ultime due settimane è stata oggetto di contestazione dopo la sconfitta di Foggia).

Era probabilmente intenzione della società e delle autorità che gestiscono l'ordine pubblico chiudere il round degli espianti in giornata - a ieri restavano 78 alberi. Così però non è stato

Nel corso della mattinata, circa 200 manifestanti hanno bloccato i camion a circa 50 metri dall'ingresso di Masseria del Capitano. I mezzi pesanti sono rimasti incolonnati assieme ai veicoli delle forze dell'ordine.

Qual è il valore simbolico di tre camion carichi di altrettanti ulivi che tornano nel cantiere di San Basilio se altri 19 sono arrivati a destinazione nell’area di stoccaggio di Tap? Comunque non poco, se si considera che altri 11 mezzi pesanti sono stati dirottati nel deposito di Alma Roma, istituto di vigilanza che sorveglia i siti della società e, soprattutto, che un’auto con a bordo amministratori locali ha scortato il mini convoglio al punto di partenza dopo una mediazione raggiunta con il prefetto di Lecce.

Il fronte No Tap incassa un punto a suo favore al termine di una mattinata convulsa

AGGIORNAMENTI SU LECCEPRIMA

Tap, alta tensione al cantiere in Salento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasdotto, riapre il cantiere Tap in Salento: ma la protesta ferma i mezzi

Today è in caricamento