rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
la vicenda / Milano

Telefona al collega nel cuore della notte: stalker condannata a pagare 41mila euro

Per tre anni circa, la donna ha molestato giornalmente il suo collega, nonché suo vicino di casa, finché una denuncia ha portato all'apertura di un'indagine e dunque all'analisi dei tabulati telefonici

Faceva chiamate anonime nel cuore della notte un suo collega, causando all'intera famiglia della vittima forte ansia e stress. Per questo, una donna di Milano dovrà risarcire la vittima di stalking con 41mila euro. 

Per tre anni circa, la donna ha molestato giornalmente il suo collega, nonché suo vicino di casa, finché una denuncia ha portato all'apertura di un'indagine e dunque all'analisi dei tabulati telefonici. "Avevo un’antipatia per piccole incomprensioni lavorative. Riattaccavo dopo che alzavano la cornetta e poi ho iniziato a fare anche pernacchie", ha ammesso al giudice la stalker condannata anche per molestie.

La donna davanti al giudice ha cercato di discolparsi ammettendo di non aver capito la gravità dei suoi comportamenti e ricordando che la famiglia avrebbe sempre potuto staccare il telefono per non essere più disturbata. Giustificazioni che non hanno convinto la corte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telefona al collega nel cuore della notte: stalker condannata a pagare 41mila euro

Today è in caricamento