Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Rieti

Terremoto centro Italia: sciame sismico tra Amatrice e Arquata del Tronto

I dati sono stati diffusi dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. E intanto si registrano difficoltà con le casette d'emergenza: alcune sono sporche, difettose e incomplete

Amatrice

Torna la paura terremoto nel Centro Italia, dove c’è stato uno sciame sismico nella notte tra 27 e 28 dicembre. Circa dieci le scosse di terremoto registrate dalla mezzanotte, tra cui una di magnitudo 2.7 con epicentro a nove chilometri da Amatrice (in provincia di Rieti) e due di magnitudo 2.6 a sette chilometri da Arquata del Tronto (in provincia di Ascoli Piceno). I dati sono stati diffusi dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Non si registrano danni a persone o cose.

E intanto è arrivato l'inverno nelle zone colpite dal sisma. Per molti terremotati del Centro Italia la "soluzione abitativa d'emergenza" (Sae) attesa da oltre un anno e promessa per Natale, si è trasformata in una beffa, tanto che anche i sindaci di alcuni comuni che costituiscono il cratere del terremoto si sono rifiutati di consegnarle ai concittadini.

Sporche, difettose, senza marciapiedi, con terra e materiali di risulta del cantiere ancora in bella mostra: la desolante situazione a San Cassiano, a Castelsantangelo ma anche a Visso e Caldarola.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto centro Italia: sciame sismico tra Amatrice e Arquata del Tronto

Today è in caricamento