Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Napoli

Casamicciola distrutta da un sisma nel 1883

La scossa del decimo grado della scala Mercalli, il corrispettivo di una di magnitudo 5.8, fece sullʼisola complessivamente 2.313 vittime

Terremoto a Casamicciola 21 agosto 2017 | Foto Twitter

Nel 1883 Casamicciola venne rasa al suolo da un terremoto devastante. Il 21 luglio alle 21.30 la terrà tremò e colpì il piccolo centro sull'isola di Ischia, Lacco Ameno e Forio. La scossa durò 13 secondi e fu valutata del X grado della Scala Mercalli, calcolata successivamente del 5,8 della Richter.

Le vittime furono 2.313, di cui la maggior parte a Casamicciola (1.784), Lacco Ameno (146) e Forio (345); altre vittime a Barano (10) e Serrara Fontana (28). I feriti furono complessivamente 762. A Casamicciola, che all'epoca contava 4.300 abitanti, la maggior parte delle abitazioni crollò (79,9%), le rimanenti furono danneggiate (19,9%), una sola restò illesa.

Tra le vittime del terremoto vi furono anche i genitori e la sorella del filosofo Benedetto Croce, il quale, allora diciassettenne, fu estratto vivo dalle macerie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casamicciola distrutta da un sisma nel 1883

Today è in caricamento