rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
TERREMOTO

"La carta geologica italiana copre solo il 40% del territorio"

Mentre continuano a registrarsi scosse in Emilia, l'ultima alle 00.13 di sabato di magnitudo 3.7, l'Ispra avverte: "Il 60% del paese non è mappato dal punto di vista geologico"

Una scossa di magnitudo 3.7 è stata avvertita dalla popolazione tra le province di Modena, Ferrara, Mantova e Rovigo.

Secondo i rilievi registrati dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l'evento sismico è stato registrato alle 00.13 e ha avuto un ipocentro di 3.1 km. Le località prossime all'epicentro sono: Finale Emilia (Mo), Bondeno (Fe), Fellonica (Mn) e Ficarolo (Ro).

E' questa solo la scossa più forte come intensità tra le 13 registrate nelle ultime 24 ore, dalle 9 di venerdì mattina alle 9 di sabato 15 giugno.

E' il segnale che, seppur attenuato come intensità, come frequenza lo sciame sismico in Emilia non accenna a diminuire.

Ed è proprio alla luce di queste continue scosse che assume maggior gravità l'allarme lanciato dall'Ispra, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale: "Oggi" ha denunciato il presidente dell'istituto, Bernardo De Bernardinis "la carta geologica italiana copre solo il 40% del territorio. Nel restante 60% o non è aggiornata o è realizzata con metodi superati".

 

Ecco il video dell'intervento del presidente dell'Ispra De Bernardinis

 

 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La carta geologica italiana copre solo il 40% del territorio"

Today è in caricamento