rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Rieti

Terremoto, si continua a scavare: "Impossibile stabilire il numero dei dispersi"

Amatrice, Accumoli e Pescara del Tronto sono state praticamente rase al suolo dalle scosse. Sotto le macerie dell'Hotel Roma potrebbero esserci decine di corpi. Una bambina è stata estratta viva dalle macerie ad Arquata del Tronto. Delrio: "50 milioni per i primi interventi"

RIETI - Si aggrava di ora in ora il bilancio delle vittime del terremoto che ha devastato il Centro Italia. Il primo bilancio dopo la notte passata a scavare tra le macerie parla di 250 morti. Nella notte oltre 60 repliche, la più intensa delle quali alle 5.17, di magnitudo 4.5, con epicentro tra Accumoli e Arquata. Stessa storia durante la giornata: la paura è tornata palpabile alle 14.36 quando una scossa di magnitudo 4.3 ha causato nuovi crolliMa a preoccupare è soprattutto il numero dei dispersi, "impossibile da stabilire" in quanto "manca una lista di partenza". La spaventosa sensazione, confermata dai soccorsi sul posto, è che "le vittime totali potrebbero superare quelle del terremoto de L'Aquila": allora a morire sotto le macerie, in Abruzzo, furono 309 persone.

Terremoto 24 agosto, le prime pagine dei quotidiani

IL DRAMMA DELL'HOTEL ROMA - Esempio e simbolo della tragedia e delle difficoltà delle operazione, la situazione dell'Hotel Roma, "tempio" dell'amatriciana, piatto tipo del paese di Amatrice. Nell'Hotel Roma c'erano "30-32 persone, i vigili del fuoco ne hanno recuperate quattro": questo il bilancio fatto oggi dal sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, degli ospiti presenti nell'Hotel più grande della località del Reatino per il quale si era parlato di 70-80 presenze. Secondo il sindaco tra persone decedute e persone che invece sono riuscite a scappare saranno "50%-50%". Anche qui, quindi, al momento è impossibile stabilire il numero delle vittime e, soprattutto, dei dispersi.

"Prima e dopo" il sisma: Amatrice è distrutta

IN VOLO SULLE MACERIE DI AMATRICE

amatrice1-2

IL MIRACOLO DI ARQUATA - E' stata operata nella notte nell'ospedale di Ascoli Piceno, e sta bene, Giorgia, la bimba di 10 anni rimasta per 16 ore sotto le macerie della sua casa a Pescara del Tronto e salvata mercoledì sera. I vigili del fuoco sono riusciti ad arrivare alla piccola intorno alle 20, dopo aver individuato la zona della sua cameretta. La sorella della bambina, però, che era stesa accanto a lei, non ce l'ha fatta.

Il terremoto in Italia in apertura sui siti stranieri

IL VIDEO DEL SALVATAGGIO DELLA BAMBINA

Immagine-5-78

LE INCHIESTE - Intanto la procura di Rieti ha aperto un unico fascicolo "contenitore" con l'ipotesi di reato di disastro colposo. L'inchiesta è coordinata dal procuratore capo Giuseppe Saieva e vede impegnati tutti i magistrati della procura reatina. Saieva ha compiuto un primo sopralluogo mercoledì disponendo una serie di sequestri. L'inchiesta dovrà fare luce anche sui crolli che hanno interessato edifici ristrutturati recentemente, come la scuola di Amatrice, l'hotel Roma e il campanile crollato ad Accumoli.

Terremoto 24 agosto 2016 (Foto Ansa)

GESTIRE L'EMERGENZA - "Sarà subito disponibile una prima somma di 50 milioni di euro, che serve per i primi interventi emergenziali". Lo ha annunciato, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio: "Quando siamo arrivati a Palazzo Chigi - ha spiegato - il Fondo emergenza nazionale era a zero, adesso dispone di 234 milioni che saranno utilizzati per la gestione delle esigenze immediate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, si continua a scavare: "Impossibile stabilire il numero dei dispersi"

Today è in caricamento