rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Tanta paura / Perugia

Terremoto in centro Italia: altre due forti scosse in Umbria

L'Ingv ha stimato una magnitudo di 4.6, epicentro in provincia di Perugia. In serata altre due scosse

Terremoto nel centro Italia, in provincia di Perugia. La terra ha tremato oggi giovedì 9 marzo alle 16.05. L'epicentro del sisma è stato localizzato a 5 chilometri a est di Umbertide a una profondità di 10 km, ma la scossa è stata avvertita in tutta l'Umbria e in maniera più lieve anche in alcune zone delle regioni limitrofe. L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) ha registrato una magnitudo di 4.6. Altre due scosse di terremoto, più forte, sono state avvertite in serata nel centro di Perugia. Le due scosse di terremoto in Umbria si sono registrate a distanza di cinque minuti l'una dall'altra: la prima, alle 20.08, ha avuto una magnitudo 4.6 sulla scala Richter, mentre poco dopo, alle 20.13, si è verificata un'altra scossa di magnitudo 3.9. 

Secondo il sito dell'Ingv, l'epicentro è stato localizzato quasi nello stesso punto della scossa del pomeriggio, a 6 chilometri da Umbertide, a una profondità di 6 chilometri. La prima cittadina del comune umbro, Luca Carizia, subito dopo la nuova scossa di terremoto che è stata registrata alle 20.08, si è riunita con la Protezione Civile per le verifiche di eventuali danni. Sono tornati in strada alcuni abitanti di Umbertide dopo le due nuove forti scosse avvertite in serata, seppure in numero inferiore rispetto al terremoto del primo pomeriggio di oggi. Nessun danno particolare risulta al momento in Umbria dopo la nuova forte scossa di terremoto registrata in serata. Diverse persone stanno comunque valutando se passare la notte fuori dalle loro case. 

Rimarranno chiuse nella giornata di domani 10 marzo e 11 marzo le scuole nei comuni di Perugia, Bastia Umbra e Assisi. Il provvedimento, preso dai sindaci in via cautelativa, consentirà ai tecnici dei rispettivi Comuni di fare verifiche per quanto di loro competenza. 

Molte le testimonianze sui social. "A Umbertide si è sentita fortissimo" scrive un'utente in calce al post dell'Ingv su Twitter. E ancora: "Sentita molto distintamente a Perugia al primo piano. È durata circa tre secondi" riferisce un altro. La protezione civile fa sapere di essere in contatto con le strutture sul territorio. 

Il post dell'Ingv

In tanti a Umbertide e nella zona dell'Altotevere sono usciti dalle proprie abitazioni e si sono riversati per strada per la paura. I vigili del fuoco fanno sapere che finora sono arrivate "solo richieste di informazioni, non segnalazione di danni". Le squadre sono comunque "in ricognizione sul territorio" per valutare eventuali situazioni di criticità. In un secondo tweet i vigili del fuoco hanno tuttavia riferito che sono state segnalate "microlesioni" ad alcuni edifici. 

"Nell'area colpita dalla scossa di terremoto al momento non sono segnalate lesioni gravi né danni a persone". Lo fa sapere  il sottosegretario all'Interno Emanuele Prisco, mentre si trova nella sala centro operativo nazionale dei vigili del fuoco al Viminale in collegamento col comando di Perugia. "I vigili del fuoco - aggiunge - stanno procedendo con la massima attenzione alle necessarie verifiche sugli edifici pubblici e privati e provveduto al sorvolo delle aree con elicottero".

Mossa faglia dell'Umbertitde

"È stato un Terremoto importante, che solitamente si avverte entro un raggio di 100 Km", afferma Thomas Braun, ricercatore dell'Ingv nella sede di Arezzo. Le segnalazioni all'Ingv sono arrivate da tutto il centro Italia per il Terremoto registrato poco dopo le 16,00 con epicentro Umbertide.

"Difficile dire a distanza di così poco tempo di quale faglia si tratti - afferma Braun - molto probabilmente la faglia dell'Umbertide". Il ricercatore sostiene che "L'appennino è come se fosse spezzato: c'è la parte nord orientale si muove verso la zona balcanica con 1 o 2 millimetri l'anno, mentre l'altra parte sta ferma. Per "accomodare" questo stress si verificano i terremoti", spiega.

Città più vicine con almeno 50000 abitanti

  • 21 Km a N di Perugia (166134 abitanti)
  • 45 Km a E di Arezzo (99543 abitanti)
  • 46 Km a NW di Foligno (57155 abitanti)
  • 79 Km a SW di Fano (60888 abitanti)
  • 80 Km a SW di Pesaro (94582 abitanti)
  • 84 Km a N di Terni (111501 abitanti)
  • 86 Km a E di Siena (53903 abitanti)
  • 86 Km a S di Rimini (147750 abitanti)
  • 94 Km a S di Cesena (96758 abitanti)
  • 98 Km a W di Ancona (100861 abitanti)
  • 100 Km a N di Viterbo (67173 abitanti)
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in centro Italia: altre due forti scosse in Umbria

Today è in caricamento