rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Italia

Terremoto Centro Italia, l'incubo si sposta verso Sud: "Attivato nuovo segmento"

Tre scosse fortissime di magnitudo 5.3 poco a sud di Amatrice nei pressi di Campotosto: "Dobbiamo aspettarci nuove repliche - avvertono dall'Ingv - nella zona del nuovo epicentro c'era sismicità da mesi, ma si trattava di piccole scosse avvertite solo dagli strumenti"

Un nuovo sciame sismico, l'incubo del Terremoto del Centro Italia che ritorna: 24 agosto magnitudo di 6,0, con epicentro situato lungo la Valle del Tronto tra Accumoli e Arquata, 26 ottobre tra Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, 30 ottobre Norcia e ora 18 gennaio 2017 poco a sud di Amatrice nei pressi di Campotosto. Tre le scosse più forti registrate oggi, un evento sismico che, come confermato dall'Ingv a Today.it riguarda un nuovo segmento del sistema di faglie che si è messo in moto il 24 agosto 2016 quando la terra si "è rotta" sotto tra Lazio Marche e Abruzzo.

terremoto oggi centro italia-2

Centro Italia, terremoto e neve: dramma senza fine

Il terremoto si sta spostando verso Sud Est, interessando il versante aquilano, e subito il pensiero corre al grande terremoto che distrusse l'Aquila il 6 aprile 2009. Gli esperti lo ribadivano da mesi: nello schema delle faglie messe in moto dal contagio sismico del Centro Italia mancava all'appelo la faglia di Montereale, nuovo epicentro dello sciame sismico del 18 gennaio 2017. Il terzo terremoto avvertito alle 11:25 ha registrato una magnitudine locale di 5.3 è ancora più a sudest dei primi due delle 10:25 e 11:14 che hanno fatto fermare le scale dei sismografi a 5.1 e Ml 5.4

"Troppo presto per capire quale segmento si sia rotto originando questo triplice evento sismico distintamente avvertito fino a Roma - spiega Paola Montone direttamente dal centro di monitoraggio sismico del Istituto di geofisica e vulcanologia - ma sicuramente si tratta dello stesso sistema del terremoto del Centro Italia". 

Ma ci sono stati segnali di avvertimento?
"Nella zona del nuovo epicentro c'era sismicità da mesi, ma si trattava di piccole scosse avvertite solo dagli strumenti".

Troppo presto per capire quanto durerà?
"Sicuramente  dobbiamo aspettarci repliche anche forti dopo una scossa che ha liberato una energia così elevata"

Ci possiamo aspettare scosse anche più forti?
"Storicamente è una zona ad elevata sismicità".

 "Malgrado sia ancora presto per sapere con esattezza quale sia stata la faglia (o le faglie) che ha generato tali terremoti, è probabile che ancora una volta si sia trattato di un fenomeno di `contagio sismico` tra faglie adiacenti, anche detto effetto `domino` o `a cascata`.  "Dai primi rilievi strumentali - spiega Andrea Billi  dell`Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Cnr (Igag-Cnr) - sembra che gli epicentri ricadano nell'area dei comuni di Montereale e Capitignano (Aq), nei pressi del lago artificiale di Campotosto, a circa 10 km a sud-ovest di Amatrice".

"Quando una faglia genera un terremoto, la faglia stessa si libera dello stress al quale era sottoposta immediatamente prima del terremo e trasferisce parte di tale stress ai segmenti di faglia adiacenti, che in un lasso di tempo imprevedibile (ore, giorni, mesi, anni) possono a loro volta generare terremoti e di nuovo `contagiare` le faglie adiacenti. Tali terremoti saranno sicuramente seguiti nelle prossime ore da uno sciame di repliche sismiche la cui intensità è difficilmente prevedibile", conclude Billa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto Centro Italia, l'incubo si sposta verso Sud: "Attivato nuovo segmento"

Today è in caricamento