rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
TERRORISMO

Terrorismo, espulso 41enne marocchino: inchiodato da una "confidenza" in carcere

Da gennaio ad oggi già 41 soggetti espulsi "per motivi di sicurezza dello Stato"

Voleva compiere un attentato nel nostro Paese. Un marocchino di 41 anni, già detenuto presso la Casa di reclusione di Busto Arsizio (Varese) per reati contro la persona, è stato espulso dal territorio nazionale "per motivi di sicurezza dello Stato".

Il Ministero degli Interni ha spiegato che l'uomo è stato attenzionato dalle forze di polizia in quanto, "nel corso della sua detenzione", ha "manifestato disprezzo verso l'Italia e confidato di essere intenzionato, una volta uscito dal carcere, a compiere un attentato nel nostro Paese". Per questi motivi, scarcerato ieri, il 41enne "è stato subito rimpatriato con un volo decollato dalla frontiera aerea di Milano/Malpensa e diretto a Casablanca".

Terrorismo, da gennaio ad oggi ben 41 espulsi

Con questa espulsione, la 41esima del 2018, informa ancora il Vilminale, sono 278 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi, con accompagnamento nel proprio Paese, dal 1 gennaio 2015 ad oggi.

La notizia su MilanoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, espulso 41enne marocchino: inchiodato da una "confidenza" in carcere

Today è in caricamento