Martedì, 3 Agosto 2021
TERRORISMO

Insegnava a usare armi e addestrava al terrorismo: indagato un 30enne a Bologna

L'uomo, di nazionalità pakistana, sta attualmente scontando una pena a due anni e otto mesi per violenza sessuale. La dda ha scoperto materiale sospetto nella sua abitazione

Immagine d'archivio

La direzione distrettuale antimafia di Bologna ha indagato con l'accusa di aver addestrato o fornito istruzioni per compiere atti di violenza con finalità terroristiche un 30enne di origini pachistane.

L'atto dovuto del pm bolognese Antonello Gustapane ha consentito il sequestro e le analisi tecniche del materiale informatico trovato nella sua abitazione ravennate durante una 'visita' della Digos avvenuta lo scorso 9 marzo. 

L'uomo, intestatario di un regolare permesso di soggiorno firmato dalla Questura, si trova agli arresti domiciliari dal novembre del 2014 per una violenza sessuale a danno di una prostituta. Il pakistano, con moglie e figli, faceva l’operaio in una cooperativa ravennate di servizi. Proprio ieri la notizia di un altro soggetto che ha suscitato diversi sospetti fermato al Marconi, aeroporto dal quale stava per partire (all'insaputa della famiglia) per la Turchia. (Da BolognaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnava a usare armi e addestrava al terrorismo: indagato un 30enne a Bologna

Today è in caricamento