Sabato, 27 Febbraio 2021
Lotta al terrorismo

Terrorismo, otto italiani su dieci pronti a cambiare stile di vita

Secondo un sondaggio Ixè il 52% degli italiani non si sente al sicuro. E l'80% degli intervistati è disposto a rinunciare a parte della libertà individuale in cambio di maggiore sicurezza

Secondo un sondaggio Ixè per la trasmissione Agorà di Raitre il 52% degli italiani non si sente al sicuro da attentati in Italia, mentre il 47% invece non ha paura).

Inoltre, più di 8 italiani su 10 sarebbero disposti a rinunciare a parte della libertà individuale (o a vedere applicate misure straordinarie) in cambio di maggiore sicurezza.

In particolare, il 25% sarebbe favorevole alla chiusura delle frontiere, il 18% ad essere maggiormente controllato e il 16% vedrebbe con favore l'introduzione di leggi speciali. Il 25% sarebbe pronto a tutte queste misure insieme. Per il 14%, invece, la libertà personale e giuridica è sacra e non può essere sacrificata in nome della sicurezza.

Secondo lo stesso sondaggio, infine, il 66% degli italiani teme attentati durante il Giubileo. Una settimana fa la percentuale era quasi della metà, al 38%. "Dopo Parigi la paura è diffusa", il commento di Roberto Weber, presidente di Ixè. Il 67%, tuttavia, non vorrebbe un rinvio del Giubileo, ipotesi peraltro mai presa in considerazione dal Vaticano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, otto italiani su dieci pronti a cambiare stile di vita

Today è in caricamento