rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Tiziana Cantone, la Procura chiede l'archiviazione sull'induzione al suicidio

L'inchiesta, coordinata dal procuratore Francesco Greco, era stata avviata contro ignoti

La Procura di Napoli Nord ha chiesto l'archiviazione sull'indagine per istigazione al suicidio per la morte di Tiziana Cantone, la 31enne che si tolse la vita il 13 settembre 2016 dopo che un suo video hard era stato diffuso sul web. 

L'inchiesta, coordinata dal procuratore Francesco Greco, era stata avviata contro ignoti e ora il Gip dovrà decidere se accogliere la richiesta. 

La Procura aveva precedentemente chiesto il rinvio a giudizio nei confronti del fidanzato di Tiziana Cantone, Sergio Di Paolo, in concorso con la vittima, per l'ipotesi di calunnia ai danni di cinque persone che sarebbero state accuse falsamente di aver divulgato in rete i video, poi però scagionati. 

La notizia su NapoliToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiziana Cantone, la Procura chiede l'archiviazione sull'induzione al suicidio

Today è in caricamento