rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Suicidi

Tiziana Cantone, respinta la richiesta di giudizio immediato per il fidanzato

Per il gip Pietro Carola non ci sarebbero gli elementi dell'evidenza della prova, requisito necessario per l'adozione del rito abbreviato

Il gip Pietro Carola ha respinto la richiesta di giudizio immediato avanzata dalla procura nei confronti di Sergio Di Palo, il fidanzato di Tiziana Cantone, morta suicida per la diffusione di video hard che la riguardavano.

Il giudice - scrive NapoliToday - non ha ritenuto che ci fossero gli elementi dell'evidenza della prova, requisito necessario per l'adozione del rito abbreviato che determina il rinvio a giudizio saltando l'udienza preliminare.

I reati ipotizzati sono in concorso con la Cantone e si riferiscono in particolare alle accuse rivelatesi infondate nei confronti di cinque persone che erano state indicate dagli stessi fidanzati come responsabili della diffusione in rete dei video e la falsa denuncia di smarrimento dell'iPhone. La denuncia era stata presentata alla polizia dalla stessa Cantone allo scopo, secondo gli inquirenti, di impedire che si accertasse che l'invio dei video ad una chat privata fosse stata effettuata dallo stesso telefonino.

La notizia su NapoliToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiziana Cantone, respinta la richiesta di giudizio immediato per il fidanzato

Today è in caricamento