Domenica, 24 Gennaio 2021

Caso Soldi, spunta un audio dell'ambulanza: "L'hanno preso per il collo"

Arriva nelle mani dei carabinieri la registrazione della breve conversazione tra i soccorritori e la centrale del 118. Quell'audio potrebbe confermare la ricostruzione fatta dalla procura sulla morte di Andrea: "Lo hanno un po' soffocato"

TORINO - Un piccolo scambio di battute tra la centrale operativa del 118 e i soccorritori dell'ambulanza che trasportavano Andrea Soldi, il 45enne torinese morto a seguito di un trattamento sanitario obbligatorio. Poche parole che potrebbero confermare la prima ricostruzione fatta dalla procura: "L'intervento è stato un po' invasivo. Lo hanno preso al collo". E poi ancora: "Aveva le manette, non volevo caricarlo, mi hanno ordinato di farlo, messo a testa in giù, e portarlo così" aggiunge il soccorritore al telefono.

L'autista del mezzo di soccorso aveva già raccontato durante un interrogatorio che gli agenti lo avevano costretto a caricare Soldi sdraiato a pancia in giù e ammanettato: questo è confermato dalle sue parole alla centrale. Mentre Andrea è sul retro dell'ambulanza, steso prono sulla barella, dalla cabina i suoi soccorritori dicono che non avrebbero voluto caricarlo in quelle condizioni ma che sono stati costretti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Soldi, spunta un audio dell'ambulanza: "L'hanno preso per il collo"

Today è in caricamento